Il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti ha rilasciato ai microfoni di Sky Sport le sue impressioni riguardo al sorteggio di Nyon, con l'Inter che ha pescato l'Eintracht Francoforte. I tedeschi in questo momento hanno il miglior attacco della competizione e sono giunti agli ottavi dopo aver eliminato una squadra di livello come lo Shaktar Donetsk, proveniente dai gironi di Champions League. Zanetti parla dei tedeschi come di una squadra ostica, sostenendo: "La squadra dovrà prepararsi bene per poter passare il turno". Zanatti nell'intervista ha aggiunto che la compagine nerazzurra potrebbe essere avvantaggiata dall'affrontare il match di ritorno a San Siro.

Sulle speranze per la squadra di Spalletti di arrivare in fondo, Zanetti resta possibilista, nonostante ammetta la presenza di molte altri team attrezzati. Secondo lo storico capitano, l'Inter, per il proprio blasone, ha sempre l'obbligo di tentare di arrivare in fondo.

'Nessuno è più importante della squadra'

L'ex numero 4 interista prosegue nel suo pensiero andando a toccare la delicatissima questione Icardi. Zanetti getta acqua sul fuoco, non sbilanciandosi riguardo la possibilità che il numero 9 scenda in campo negli ottavi, sostenendo però che sia necessario far passare del tempo per poter arrivare ai necessari chiarimenti all'interno del gruppo. Contemporaneamente Zanetti si propone come mediatore, dicendo: "Non ho problemi a parlare a Mauro tenendo presente il bene dell'Inter".

Sempre riguardo il tanto auspicato confronto all'interno dello spogliatoio, secondo l'ex capitano, è necessario che si arrivi a una soluzione della questione: "Nessuno può essere più importante della squadra". Zanetti difende la decisione societaria che a suo dire è stata frutto di un'analisi approfondita.

'Portare la fascia vuol dire essere d'esempio'

In conclusione Zanetti, dati i suoi gloriosi trascorsi come capitano dell'Inter, parla del valore della fascia da capitano. "La fascia ha una grandissima importanza, vestirla vuol dire essere d'esempio per i compagni per tutto quello che succede dentro e fuori dal campo", afferma Zanetti. Secondo Javier è fondamentale rispettare ciò che quella fascia rappresenta.

A tal proposito, Zanetti appoggia le dichiarazioni dell'attuale capitano Samir Handanovic, che incassa così un'investitura pesante dopo i suoi primi giorni da capitano nerazzurro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!