Uno degli argomenti che faranno parte della storia del calcio e saranno sempre motivo di discussione è sicuramente Calciopoli, che ha coinvolto tante squadre di Serie A, ma la più 'colpita' in questo senso è stata proprio la Juventus, a cui sono stati revocati due scudetti e che è dovuta retrocedere in Serie B, perdendo molto a livello economico. Una delle pagine più brutte del calcio italiano, che ha sicuramente dato un’impronta negativa a tutta l'Italia calcistica. Uno dei personaggi associati proprio a Calciopoli è stato Luciano Moggi, che il 20 marzo ha preso parte al processo per diffamazione aggravata come parte lesa, in merito alle pesanti dichiarazioni rilasciate dal giornalista di Mediaset Pistocchi proprio riguardanti lo stesso ex direttore generale bianconero.

Pubblicità

Le dichiarazioni di Pistocchi su Moggi

''Oggi il calcio purtroppo è in mano a gente come Genny la Carogna, De Santis e Luciano Moggi che tanti danni ha fatto alla Juventu''. Questa è la dichiarazione rilasciata da Pistocchi in una puntata di 'Tutto Campo' datata 8 maggio 2014, per la quale Moggi ha deciso di citare a processo il giornalista. La pubblica accusa, rappresentata dalla Pm Cristina Kluzer, ha ricostruito quindi queste dichiarazioni, con ulteriori frasi diffamatorie di Pistocchi rilasciate invece nell'ottobre 2015, in riferimento al fatto che era strano che Moggi fosse ospitato nelle trasmissioni televisive, considerando fosse stato radiato e condannato in molti processi.

La risposta di Moggi

'Non accetto di essere accostato a Genny la Carogna o a Vallanzasca'. La risposta di Moggi in aula non si è fatta attendere, e lo stesso ex direttore generale ha ammesso che Pistocchi ce l'abbia con lui ed in generale con la Juventus per via di Calciopoli, anche se, sempre a detta di Moggi, lui non è mai stato radiato per aver alterato l'esito delle partite o per il sorteggio degli arbitri. L'avvocato di Pistocchi ha poi aggiunto, sempre in aula, che la prescrizione non significa non aver commesso reato, confermando che le sentenze su Calciopoli sono evidenti.

Pubblicità

Lo stesso Moggi ha ribadito che non sa il motivo per cui Pistocchi possa avercela con lui, e avrebbe ipotizzato che forse il motivo potrebbe essere che Mediaset ha deciso di avviare una politica di ringiovanimento ed uno degli esclusi è stato proprio Pistocchi, e quindi il giornalista avrebbe dato 'colpa' di questa decisione aziendale proprio all'ex direttore generale della Juventus.