In serie C, per tutte le squadre impegnate nei tre gironi, è tempo di prepararsi allo sprint finale del torneo, quando mancano poche gare alla fine della regular season che emetterà i primi verdetti della stagione, promozione diretta in serie B o retrocessione in quarta serie.

Anche in questa stagione non sono mancati i colpi di scena, comprese l'esclusione dal torneo di Matera e Pro Piacenza, per gravi inadempienze finanziarie che sono ormai una prassi consolidata nel panorama della Lega Pro.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia, il torneo rimane sempre avvincente grazie alle sue squadre protagoniste, alcune delle quali lotteranno fino al termine per raggiungere il traguardo prestigioso della serie B. Il meccanismo non è cambiato ed anche nella stagione in corso ci saranno promozioni dirette ed un mini torneo che decreterà la quarta squadra che raggiungerà le tre vincitrici dei gironi nel torneo cadetto.

Le tre capoliste viaggiano a buon ritmo

Ed a proposito di promozione diretta le capoliste dei tre gironi, Entella, Pordenone e Juve Stabia stanno viaggiando ad una buona media che se mantenuta sino alla fine significherebbe certamente raggiungere il prestigioso traguardo della serie B.

Pubblicità

Nel girone A l'Entella con 58 punti ha una media di 2,07 a gara ed in proiezione potrebbe finire il campionato a 74/75 punti che la metterebbe al riparo da qualsiasi sorpresa.

Nel girone B il Pordenone viaggia con una media di 2 punti esatti a gara che significa rispettando la stessa andatura quota 76 alla fine del torneo dovendo disputare 38 gare e non le 36 previste per il girone A, mentre nell'ultimo raggruppamento, il girone C, è la Juve Stabia con 63 punti a fare da battistrada con una fantastica media di 2,17 a partita che la porterebbe a 78 punti mantenendo ovviamente la stessa folle andatura.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C

La storia delle medie promozione degli ultimi nove anni

Insomma, per andare in B è necessario in questa stagione camminare ad una media di almeno due punti a gara, come successo in molte occasioni negli scorsi campionati di Lega Pro. Infatti, vedendo in sintesi, i dati degli ultimi nove campionati sono state 12 le formazioni che hanno raggiunto tale media, tenendo presente che fino alla stagione 2013/14 la Lega Pro aveva solo due gironi (tra parentesi sono indicati la media punti a gara):

- 2009/10 gir.

A Novara punti 67 (1,97); gir. B Portogruaro 59 (1,73)

- 2010/11 gir. A Gubbio punti 65 (1,91); gir. B Nocerina punti 72 (2,11)

- 2011/12 gir. A Ternana punti 65 (1.91); gir. B Spezia punti 62 (1,82)

- 2012/13 gir. A Trapani punti 64 (2,00); gir. B Avellino punti 60 (2,00)

- 2013/14 gir. A Entella punti 58 (1,93); gir. B Perugia punti 66 (2,06)

- 2014/15 gir. A Novara punti 74 (1,94); gir. B Ascoli punti 71 (1,87); gir.

Pubblicità

C Salernitana punti 80 (2,10)

- 2015/16 gir. A Cittadella punti 76 (2,235); gir. B Spal punti 71 (2,09); gir. C Benevento punti 70 (2,06)

- 2016/17 gir. A Cremonese punti 78 (2,09); gir. B Venezia 80 (2,10); gir. C Foggia 85 (2,236)

- 2017/18 gir. A Livorno 68 (1,89); gir. B Padova 63 (1,85); gir. C Lecce 74 (2,06)

Alcune considerazioni finali riguardano la media più bassa registrata dal Portogruaro nella stagione 2009/10 con 1,73, mentre quella più alta appartiene al Foggia nella stagione 2016/17 avendo totalizzato nelle 38 gare ben 85 punti con una media stratosferica di 2,236 a partita.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto