La giornata di ieri è stata molto intensa per la Juventus, non solo per il quarto di ritorno, conclusosi con la sua eliminazione per mano dei ragazzini terribili di Erik ten Hag, ma anche per la fitta agenda di incontri, mirati a costruire la rosa del futuro che, a vedere la gara di ieri sera, necessita di qualche ritocco di spessore in vari reparti.

La dirigenza cerca talenti futuribili

La Uefa, in occasione delle partite europee, organizza pranzi e cene a cui partecipano i club interessanti e ieri il copione si è replicato.

Pubblicità

La dirigenza della Continassa, durante il pranzo al ristorante 'del Cambio', tra una portata e l'altra, ha diretto il discorso sull'interesse per Matthijs de Ligt, il cui prezzo del cartellino è lievitato oltre i 70 milioni di euro. All'evento erano presenti Andrea Agnelli ed Edwin van der Sar, i due conoscendosi avranno fatto il punto sul diciannovenne castigatore degli uomini di Allegri, anche se a dirla tutta il Barcellona, che si è già assicurato Frankie De Jong, sembra aver prenotato anche il centrale.

Se il presidente ha lavorato per rinverdire la difesa, Paratici, tra il pranzo e la cena, ha incontrato Jorge Mendes per rinvigorire il parco attaccanti. Il discorso tra l'agente e il Chief Football Officier è stato incentrato sul talento del Benfica Joao Felix e non solo. Il futuro di Alex Sandro non è scontato, per cui si lavora onde trovare un sostituto all'altezza e, con la pista Marcelo in standby per il ritorno di Zinedine Zidane sulla panchina del Real Madrid, si guarda con interesse ad Alex Grimaldo, anch'egli talento del Benfica.

Pubblicità

Il giovane è seguito dagli 007 bianconeri da ben due anni e per intavolare una trattativa occorrerà la regia del potente procuratore che ha traghettato Cristiano Ronaldo alla Juventus. La seconda scelta per il restyling del pacchetto arretrato è rappresentata da Ruben Dias, in forza sempre alle 'Àguias' , ma l'interesse per lui ultimamente è scemato.

Tra presente e futuro

Intanto, la dirigenza bianconera si è assicurata Cristian Romero, giovane promessa del Genoa, adesso c'è da capire se l'argentino sbarcherà quest'estate o se rimarrà in Liguria un'altra stagione per fare apprendistato.

Da indiscrezioni dunque emerge che Dias è un profilo di secondo piano; ciò che interessa al club di Andrea Agnelli è accaparrarsi il giovane attaccante Joao Felix, il quale ha già dichiarato che sarebbe disponibile al trasferimento all'ombra della Mole, anche perché gli piacerebbe giocare insieme al più illustre connazionale CR7. Allegri, dopo la sciagurata eliminazione dal torneo europeo, ha precisato che rimarrà sulla panchina bianconera ed allora l'attenzione della società deve essere concentrata sul potenziamento della rosa che, se prima di ieri sera sembrava già perfetta, oggi ha fatto venire alla luce pesanti lacune, da colmare presto in ottica Champions League, altrimenti questa Coppa chissà quando tornerà in Italia.

Pubblicità