E' uno vero e proprio "daspo virtuale" è quello comparso due giorni fa sull'account ufficiale, seppur in lingua inglese, dell' AS Roma.

La società è ormai nota a livello internazionale per la sua massiccia presenza sui social, con gli account Twitter, Facebook ed Instagram che si dimostrano giorno dopo giorno in grado di cavalcare e sfruttare al meglio i più disparati tormentoni del web. Un meccanismo sicuramente funzionale a livello di branding: non servirà certo a vincere le partite, ma conferisce altrettanto certamente maggiore visibilità alla società.

L'ultimo episodio in tal senso, concretizzatosi due giorni fa, in queste ore sta occupando le pagine dei più disparati magazine in tutto il mondo, complice anche e soprattutto il fatto che il protagonista, suo malgrado, del sopracitato daspo virtuale, sia Drake.

Il rapper e cantante canadese, in questo momento uno degli artisti più popolari a livello globale, è diventato infatti la vittima dell'ultima trovata social del club giallorosso, che ha invitato i suoi calciatori a non farsi immortalare con lui.

La Roma banna Drake

"A tutti i calciatori della Roma è vietato fare foto con Drake fino alla fine della stagione". Questo il monito comparso su Twitter. La motivazione è semplicissima: evitare la cosiddetta 'Maledizione Drake'.

A quanto pare infatti, il rapper dal punto di vista calcistico non rappresenterebbe esattamente un amuleto porta fortuna, anzi, sembra proprio che negli ultimi tempi tutti, o quasi, i calciatori pubblicamente immortalati con lui nei giorni precedenti un match importante, ne siano poi usciti sconfitti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Rap A.S. Roma

I 5 episodi della 'Maledizione Drake'

Il primo episodio in tal senso ha visto protagonista Aubameyang, che, dopo essersi fatto fotografare con Drake, ha subito assieme al suo Arsenal un'inaspettata sconfitta contro l'Everton. Altrettanto inaspettato l'errore dal dischetto di Aguero contro il Tottenham, anch'esso preceduto da un incontro tra il calciatore e il rapper, documentato sia con foto che con video, rapidamente diventati virali on line.

Stesso destino per Sancho, centrocampista del Borussia Dortmund: poche ore dopo dopo essersi fatto immortalare con Drake è sceso in campo nella partita in cui la sua squadra è stata sconfitta con un sonoro 5 - 0 da parte del Bayern Monaco.

Ma non finisce qui, perché tra le vittime illustri ci sono anche Pogba, che ha scattato la 'foto maledetta' con Drake poco prima che il suo Manchester venisse sconfitto dal Barcellona, e Kurzawa, che tre giorni dopo essersi fatto immortalare con il cantante ha visto – dal campo – il suo PSG perdere, in maniera a dir poco inaspettata, per 5 a 1 contro il Lilla, risultato che ha costretto il club parigino a rinviare una già annunciata festa scudetto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto