Questa estate la Juventus ha messo a segno il colpo del secolo, aggiudicandosi le prestazioni di Cristiano Ronaldo. CR7 si è integrato benissimo nel mondo bianconero ed è riuscito a vincere due trofei: lo scudetto e la Supercoppa italiana. Adesso che mancano alcune giornate alla fine della Serie A, il portoghese ha ancora un obiettivo, ovvero diventare il capocannoniere del campionato italiano. Poi al termine della stagione Cristiano Ronaldo potrà godersi un po' di riposo e a partire da luglio lui e la Juve inizieranno a mettere nel mirino la prossima annata, con l'obiettivo di dare nuovamente l'assalto alla Champions League.

Il fenomeno di Madeira ha tracciato un primo bilancio del suo primo anno alla Juve e su "Icon", il magazine di "El Pais", CR7 ha spiegato di essersi adatto benissimo nella 'Vecchia Signora' e di essere riuscito a dimostrare il suo valore.

Parla CR7

Cristiano Ronaldo è sicuramente uno dei giocatori più forti al mondo e lui non lascia mai nulla al caso. La scorsa estate CR7 ha deciso di cambiare la sua vita e di lasciare il Real Madrid per passare alla Juve. Dalle colonne di "Icon", supplemento di "El Pais", il fenomeno di Madeira ha spiegato come si è ambientato nella Vecchia Signora: "La prima cosa che faccio quando arrivo in un nuovo club è essere me stesso".

Poi CR7 ha sottolineato che la sua etica del lavoro è sempre la medesima e non cambia. Dunque l'adattamento di Cristiano Ronaldo alla Juventus è andato piuttosto bene e lo si è visto anche e soprattutto sul campo, dove come sempre ha dimostrato il suo immenso valore "Alla Juve mi sono adattato perfettamente", ha spiegato CR7, sottolineando che alla Vecchia Signora hanno capito il suo valore: "Hanno visto che non sono un venditore di fumo".

Infine il portoghese ha parlato di quella che è la vita nello spogliatoio della Juve, sottolinenando che in tutti gli spogliatoi la vita è la stessa, visto che si parla di calcio, ma anche di altro. Cristiano Ronaldo ha ancora un lungo contratto con la Juve fino al 2022, ma quando gli hanno chiesto se in futuro potrebbe allenare Il portoghese ha risposto così: "Perché no?".

Ronaldo titolare nel derby

Domani, Cristiano Ronaldo guiderà l'attacco della Juve nel derby della Mole. L'obiettivo del portoghese e della Juve è quello di vincere e lui avrà una motivazione in più visto che vuole diventare il capocannoniere della Serie A . In attacco con Cristiano Ronaldo ci saranno Federico Bernardeschi e Juan Cuadrado, anche se non è da escludere che al posto del colombiano possa giocare Moise Kean.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Al momento, l'attaccante azzurro sembra destinato ad entrare a gara in corso.

Segui la nostra pagina Facebook!