L'Inter ha chiuso anche l'acquisto di Nicolò Barella, arrivato a Milano ieri. Il centrocampista ha sostenuto questa mattina le visite mediche e firmerà un contratto di cinque anni, fino a giugno 2024, a 2,5 milioni di euro a stagione più bonus, mentre al Cagliari andranno quarantacinque milioni di euro tra prestito oneroso e obbligo di riscatto. Ora il club si dedicherà a rinforzare l'attacco, come fortemente richiesto dal tecnico, Antonio Conte.

Al momento, infatti, a sua disposizione ci sono solo alcuni giocatore della primavera visto che Lautaro Martinez è in vacanza dopo la coppa America e Matteo Politano è ai box per un affaticamento muscolare. Proprio per questo motivo ci sarebbe stata un'accelerata importante nella trattativa che dovrebbe portare Romelu Lukaku a Milano.

L'Inter accelera per Lukaku

L'Inter avrebbe deciso di accelerare i tempi per portare a Milano Romelu Lukaku.

Il centravanti belga è stato messo in cima alla lista degli obiettivi dal nuovo tecnico nerazzurro, Antonio Conte, che lo aveva richiesto fortemente già quando era sulla panchina della Juventus e del Chelsea.

Il classe 1993 non ha vissuto una grande stagione con la maglia del Manchester United, condizionata anche dall'annata negativa dei Red Devils, che hanno vissuto un cambio in panchina e sono arrivati sesti in classifica in Premier League.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Nonostante questo, però, gli inglesi non sono disposti a svendere un giocatore che solo nell'estate del 2017 era costato ottanta milioni di euro per acquistarlo dall'Everton. Ieri il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, è volato a Londra per incontrare i dirigenti dello United proprio per cercare di accorciare i tempi e regalare l'attaccante tanto richiesto da Conte quanto prima, possibilmente per la tournée che vedrà l'Inter impegnata in Asia nell'International Champions Cup.

Ottimismo dell'Inter

Dall'Inter, dopo l'incontro che c'è stato ieri tra Piero Ausilio e i dirigenti del Manchester United, filtra ottimismo per la buona riuscita dell'affare. C'è ancora distanza tra la domanda dei Red Devils, che si aggira intorno agli ottantatré milioni di euro, e l'offerta dell'Inter, intorno ai settanta milioni di euro. Una forbice non molto ampia e che potrebbe essere ridotta ulteriormente dall'inserimento di qualche bonus.

Il Manchester, comunque, si è mostrato disponibile a trattare la cessione di Romelu Lukaku, anche per assecondare la volontà del giocatore: tuttavia, anche sulla formula sembra esserci stata un'apertura, con un prestito iniziale da completare poi con il pagamento totale spalmato su due anni. L'intesa, quindi, si dovrebbe trovare sulle cifre, ma l'affare comunque sarebbe destinato ad andare in porto.

Il belga, intanto, avrebbe già accettato di abbassarsi l'attuale stipendio da undici milioni a stagione, andando a firmare con i nerazzurri un contratto da nove milioni di euro all'anno, bonus compresi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto