L'Inter continua ad essere una delle grandi protagoniste di questa sessione estiva di calciomercato. I nerazzurri devono fare ancora alcune operazioni importanti sia per quanto riguarda il mercato in entrata che per quanto concerne il mercato in uscita. E uno dei nomi più discussi continua ad essere Mauro Icardi che ormai è fuori dal progetto nerazzurro come, tra l'altro, ribadito in più di una circostanza dai vertici del club meneghino.

Non sono mancate le proposte, arrivate anche dall'estero ed in particolar modo da Monaco e Arsenal, ma l'attaccante argentino ha sempre rispedito al mittente l'interesse vista la sua volontà di restare a Milano. Rifiuti continui che avrebbero mandato su tutte le furie Zhang.

Icardi e lo scontro con l'Inter

Mauro Icardi non rientra più nei piani dell'Inter. Il centravanti argentino si allena con i compagni solo per quanto riguarda la parte atletica mentre quando si passa alla parte tattica il giocatore si allena da solo con un allenatore specifico.

L'attaccante è stato chiesto da Monaco e Arsenal all'estero mentre in Italia sono state Roma e Napoli a farsi sotto. Proposte o rimandate al mittente o messe in stand by (è il caso del Napoli). Una situazione che ha fatto infuriare i dirigenti della società nerazzurra che non hanno affatto intenzione di ritornare sui loro passi come, tra l'altro, ribadito nelle scorse settimane dal presidente Steven Zhang.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Un'altra situazione che sembra aver infastidito ulteriormente il club nerazzurro è la richiesta che avrebbe fatto l'ex capitano. Maurito, infatti, dopo aver perso la maglia numero nove, assegnata al nuovo acquisto Romelu Lukaku, avrebbe chiesto la maglia numero sette. Un gesto che ha messo in difficoltà la società visto che quel numero sembra essere destinato a Alexis Sanchez che potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto dal Manchester United.

La reazione

Dirigenti dell'Inter che continuano a premere per la cessione di Mauro Icardi visto che avrebbero già l'accordo con il Napoli. Inoltre, la richiesta della maglia numero sette potrebbe cadere nel vuoto visto che sembra essere riservata a Alexis Sanchez. Continua, dunque, il braccio di ferro tra le parti visto che Maurito qualche giorno fa aveva chiesto, attraverso i propri legali, anche il reintegro totale in gruppo per partecipare anche alla parte tattica degli allenamenti.

Entro domenica, alla vigilia dell'esordio in campionato, si saprà che numero sarà assegnato all'attaccante di Rosario. Difficile, comunque, venga accontentato con Icardi che, dunque, va verso un'altra delusione dopo che gli è stata sfilata la maglia numero nove. Nel primo turno del massimo campionato l'Inter ospiterà il Lecce allo stadio Meazza - lunedì alle ore 20:45 - ed a Maurito, a meno di improbabili colpi di scena, non resterà che vestire i panni del tifoso e sostenere i nerazzurri dagli spalti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto