La partita di Firenze per Maurizio Sarri è stata molto importante, non solo perché il tecnico toscano è ritornato sulla panchina bianconera dopo lo stop forzato delle prime due giornate per la polmonite, ma anche perché come è noto la città toscana è molto cara a Sarri, essendo nato a pochi chilometri dal capoluogo di regione. Prima del match fra Fiorentina e Juventus, è stato intervistato a tuttojuve.com uno storico amico di Maurizio Sarri, il signor Bernardoni, proprietario di un circolo ARCI a Matassino in provincia di Firenze, luogo frequentato dal tecnico toscano anni fa.

L'amico di Sarri è un noto tifoso juventino e a tal riguardo ha parlato di come l'attuale tecnico bianconero spesso nascondeva il gagliardetto della Juventus dal circolo, per fargli uno scherzo. Spesso infatti Sarri appellava Bernardoni come 'gobbo di m****' ma adesso, come sottolinea ironicamente il proprietario del circolo, adesso sono due i 'gobbi di m***'.

L'amico di Sarri: 'Maurizio, adesso i gobbi di m**** sono due'

L'amico storico di Sarri, Bernardoni, proprietario di un circolo ARCI in provincia di Firenze in cui si recava spesso il tecnico bianconero, è stato intervistato da tuttojuve.com, ed ha sottolineato la gioia nel vedere sulla panchina della Juventus il suo amico Sarri.

In merito all'adattamento della Juventus ai metodi del tecnico toscano, secondo Bernardoni, i risultati sono già ottimi, lo si è visto soprattutto nei primi 60 minuti del match fra Juventus e Napoli. Riguardo invece la scelta di passare da Allegri e Sarri, secondo Bernardoni, la Juventus ha fatto una scelta radicale, una volontà di voler imporre il gioco e non subirlo come succedeva spesso con il tecnico di Livorno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Questo infatti a livello europeo dovrebbe portare benefici. Non è mancato il riferimento alle parole di Sarri riguardanti l'obiettivo di far realizzare 40 gol a Cristiano Ronaldo, ma secondo Bernardoni Sarri aiuterà tutti i giocatori e li valorizzerà, a maggior ragione perché si troverà a lavorare con professionisti seri.

La riservatezza della famiglia Sarri

Bernardoni ha sottolineato come la famiglia di Sarri sia molto riservata, sia la moglie che il figlio, i quali preferiscono non parlare in pubblico del tecnico bianconero.

In merito invece agli obiettivi della Juventus, si è parlato anche della tanto attesa Champions League, che la Juventus non vince dal 1996. Bernardoni ha lanciato un vero e proprio appello, sottolineando (sorridendo) che qualora Maurizio Sarri riuscisse a vincere la massima competizione europea, verrà posizionata una statua del tecnico bianconero davanti al suo circolo raffigurante Sarri con il trofeo in mano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto