La Juventus, in attesa del consiglio di amministrazione del 20 settembre, si appresta a raggiungere un fatturato di 500 milioni di euro, e questo dovrebbe servire a sostenere i pesanti investimenti che hanno riguardato la società bianconera, su tutti l'acquisto di Cristiano Ronaldo. A spiegarlo è la Gazzetta dello Sport, che sottolinea come sarà importante il 'licenziamento' del bilancio d'esercizio al 30 giugno 2019, previsto appunto il 20 settembre, con i dati che saranno incrociati fra quelli del primo semestre e gli altri del secondo contenuti nel prospetto della controllante Exor.

Si prevede una perdita di 40 milioni di euro, con i ricavi lordi che dovrebbero ammontare a 621 milioni, al netto delle plusvalenze associate alla vendita dei giocatori, stimata intorno ai 125 milioni. Si dovrebbe arrivare quindi a circa 495 milioni di ricavi. Merito dell'arrivo di Ronaldo, che ha portato circa 70 milioni di ricavi in più alla Juventus.

Cristiano Ronaldo ha portato il fatturato della società a 500 milioni di euro

I ricavi sono destinati ad incrementarsi: quest'anno partirà il contratto con l'Adidas, che ritoccherà la somma stagionale da 23 a 51 milioni di euro così come dovrebbe esserci un ritocco della sponsorizzazione con Jeep, che dovrebbe passare da 17 a circa 50 milioni di euro.

A queste potrebbero aggiungersi altre sponsorizzazioni, sul retro maglia e sui kit d'allenamento, con la possibilità di affidarsi a sponsor globali. Ovviamente oltre ai ricavi sono cresciuti anche i costi, con stipendi ed ammortamenti che superano i 450 milioni di euro. Quest'ultimi son incrementati in questo bilancio, proprio perché ci sono gli esuberi ancora da piazzare sul mercato.

Grazie ai ricavi la Juventus può sostenere il debito

Attualmente la gestione finanziaria non è in equilibrio, anche perché la Juventus lo scorso anno si è fermata ai quarti di finale di Champions League.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

Un deficit che era previsto, proprio perché la Juventus è nel pieno dell'espansione commerciale dovuto ad ingenti investimenti. L'indebitamento è passato da 310 milioni dell'anno scorso a 464 milioni di questa stagione. Grazie al veloce incremento dei ricavi, la Juventus può sostenere il debito: bisogna infatti considerare la struttura patrimoniale della società, formata non solo dai giocatori ma anche dalle infrastrutture innovative inserite nel progetto bianconero.

Il mercato della Juventus

Il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici è pronto a lavorare sugli esuberi, cercando di piazzarli sul mercato a gennaio.

Possibile però già una cessione entro settembre: come confermato inel pre partita di Fiorentina - Juventus, Mandzukic sarebbe in trattativa con alcune società del Qatar. Inoltre probabili le partenze in gennaio di Perin, Pjaca, Rugani e Emre Can.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto