Nella Juventus di ieri è ritornato titolare Gianluigi Buffon, che ora ha come obiettivo quello di superare come record di presenze in Serie A: infatti Paolo Maldini lo precede solo di 7 presenze.

Il portiere ex PSG è stato decisivo a fine partita respingendo un tiro ravvicinato di Veloso, il migliore dell'Hellas Verona. E a proposito di Buffon, qualche giorno fa l'ex moglie del portiere toscano Alena Seredova ha avuto modo di parlare del rapporto fra i due, nonostante la separazione. La showgirl ci ha tenuto a precisare che '..rimarremo legati tutta la vita...', anche perché hanno due bambini insieme.

'Io e Buffon rimarremo legati per tutta la vita, resto una tifosa della Juventus'

E' una Seredova tranquilla e serena quella intervistata da Radio 2 della Rai. La donna ha sottolineato come il rapporto con il suo ex Buffon è buono, anche perché è importante che i suoi due figli abbiano dei riferimenti nella loro vita. Il rapporto fra Seredova e Buffon, dunque rimarrà a vita.

La ceca poi ci ha tenuto sottolineare che in famiglia, con i figli, parla molto di Buffon, mentre al contrario evita di farlo in pubblico, anche per rispetto del suo attuale compagno, di cui è molto innamorata.

In merito invece al tifo verso la Juventus, la Seredova ci ha tenuto a sottolineare di '..sentirsi sempre una gran tifosa bianconera...' e alcuni sostenitori della Juventus la definiscono ancora 'capitana'.

La prestazione di Buffon

A proposito di Buffon, nel match contro l'Hellas Verona si è dimostrato ancora un portiere affidabile, non solo nell'intervento a fine partita su tiro di Veloso. Nonostante i 41 anni, il campione del mondo 2006 ha dimostrato tutta la sua qualità e di poter dare ancora molto alla Juventus.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

Inoltre, ha l'obiettivo di superare il record di Maldini relativo alle presenze in Serie A, e lo vuole fare entro questa stagione. Le prospettive professionali di Buffon sono certe: diventare un dirigente bianconero, ma quest'anno sarà molto importante nello spogliatoio ed un valido aiuto all'inserimento di Maurizio Sarri, che contro l'Atletico Madrid ha dimostrato la qualità del suo gioco, soprattutto nel settore avanzato.

La vittoria della Juventus col Verona

La Juventus ha vinto 2 a 1 contro l'Hellas Verona, ma non sono mancate le difficoltà soprattutto dal punto di vista difensivo, vera e propria debolezza attuale dei giocatori di Maurizio Sarri.

Quest'ultimo ha ammesso che ci vorrà tempo per lavorare sul modo di difendere, anche perché a Napoli nei primi due-tre mesi subì 30 gol, prima che i suoi ragazzi assimilassero i dettami tattici del tecnico toscano. La vittoria coi veronesi porta la Juventus al secondo posto, dietro l'Inter che è a punteggio pieno dopo la netta vittoria nel derby di Milano per 2 a 0.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto