Atalanta-Juventus di sabato 23 novembre alle 15 sarà la gara che aprirà la tredicesima giornata di Serie A. Dopo la sosta, i bergamaschi affronteranno quindi l’avversario più difficile, la capolista che nessuno è riuscito ancora a fermare.

La sosta del campionato per la Dea è un vero e proprio toccasana, visto il periodo non troppo brillante che la squadra sta vivendo. Gli uomini di Gasperini hanno frenato la propria corsa nelle ultime tre gare mettendo a referto due pareggi, con Napoli e Sampdoria, e la bruciante sconfitta casalinga con il Cagliari.

La classifica continua comunque a sorridere, il quinto posto con 22 punti è ottimo, ma per tornare tre le prime c’è bisogno di un'accelerata.

Le due settimane di stop serviranno a ricaricare le pile dopo un periodo molto intenso con tante gare tra Serie A e Champions League. I bergamaschi lavoreranno per ritrovare la brillantezza dei giorni migliori e per recuperare quelle pedine, alcune fondamentali, che servono a far ruotare tutti gli elementi in rosa. La Juventus è un avversario difficile ma Gasperini sa come fermarla: l’anno scorso i Campioni d’Italia si sono infatti fermati a Bergamo sia in Coppa Italia che in campionato.

Atalanta-Juventus: Freuler e Gosens verso il recupero

Per riuscire nuovamente nell’impresa ci sarà bisogno di tutti e le notizie in vista di Atalanta-Juventus per i padroni di casa sono positive. Remo Freuler è già tornato alla base dopo aver risposto alla chiamata della Nazionale svizzera. Il centrocampista è stato colpito da un affaticamento muscolare accusato nei giorni scorsi, ma ha avuto l’intelligenza di fermarsi in tempo. Sembrano quindi evitati guai maggiori: il giocatore si curerà a Bergamo, ma l’infortunio è risolvibile in pochi giorni e con la Juve dovrebbe esserci.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Molto probabile anche il ritorno di Robin Gosens, che è uno dei pochi calciatori rimasti a Bergamo durante la sosta per le Nazionali. Al momento il gruppo a disposizione di Gasperini è formato da soli 9 giocatori, gli altri sono tutti in giro per il mondo a vestire le maglie del proprio paese. L’esterno non ha giocato contro la Samp per una sciatalgia alla gamba sinistra molto fastidiosa. In questi casi serve tanto riposo e queste due settimane sono perfette per recuperare. Ci sarà quindi il tedesco con la Juve e il suo recupero è decisamente importante perché le alternative sulle corsie laterali iniziavano a scarseggiare.

Zapata c’è, ma l’Atalanta ha grossi problemi in attacco

La notizia più importante in casa Atalata è però il completo recupero di Duvan Zapata. La sua assenza, ormai lunga un mese a causa di un infortuno muscolare, ha pesato e non poco nell’ultimo periodo. Il gigante offensivo doveva già andare in panchina domenica scorsa ma nessuno ha voluto rischiare. Ora però tutto è risolto e con la Juventus sarà in campo con ogni probabilità dal primo minuto. In attacco però la Dea sarà incompleta, il giudice sportivo ha infatti fermato Malinovsky dopo l’espulsione con la Sampdoria e anche Ilicic deve ancora scontare un turno di squalifica.

Novità video - Roma, Florenzi verso la cessione a gennaio
Clicca per vedere

Manca quindi un tassello nello scacchiere offensivo di Gasperini.

Zapata e Gomez giocheranno sicuramente, poi toccherà a tecnico decidere chi schierare al loro fianco. Le alternative sono due, la prima è più offensiva e sarebbe quella di mettere in campo Luis Muriel. Il colombiano andrebbe ad affiancarsi al connazionale per una squadra più spregiudicata. La soluzione è possibile, anche se il rischio sarebbe quello di sbilanciarsi. E poi dovranno essere valutate le condizioni dell’ex Samp e Udinese che tornerà dalla Nazionale dopo la lunga trasferta negli Stati Uniti con la Nazionale.

La seconda opzione è più conservativa e prevede l’utilizzo di Pasalic al fianco di Gomez e alle spalle del solo Zapata. Adesso è comunque troppo presto per sapere come Gasperini scioglierà questo importante dubbio nella sfida Atalanta-Juventus.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto