Un banco di prova rilevante per proseguire nel percorso di crescita della squadra, ma soprattutto la volontà di essere pronti ad andare all'attacco per "fare male" all'avversario, senza puntare esclusivamente a difendersi. Questo, in sintesi, è il Conte-pensiero in vista della sfida di domani 5 novembre, in casa del Borussia Dortmund. Una gara che potrebbe risultare decisiva ai fini del superamento del girone eliminatorio di Champions League, poiché entrambe le squadre attualmente viaggiano appaiate in seconda posizione nel Gruppo F, alle spalle del Barcellona che, con 3 lunghezze di vantaggio, sembra ormai certo del primato.

Antonio Conte, durante la consueta conferenza stampa della vigilia, ha riconosciuto che in effetti quella di Dortmund sarà una sfida molto importante per le due formazioni. Dopo essersi complimentato con i suoi giocatori per il successo dell'andata contro i tedeschi, l'allenatore nerazzurro ha aggiunto che in casa-Inter tutti sono consapevoli che quello di martedì sera sarà un match complicato al cospetto di una compagine "forte e collaudata" che ormai da diversi anni è abituata a giocare nella massima competizione europea.

Sarà importante, dunque, scendere in campo con la massima attenzione soprattutto perché Handanovic e compagni dovranno fare i conti con un "ambiente elettrico". Per questo motivo, il tecnico pugliese si aspetta dai suoi una prestazione incentrata soprattutto sulla personalità, aggiungendo che quest'appuntamento rappresenta certamente un altro passo importante verso la crescita della squadra.

Conte: 'Vogliamo creare situazioni per fare gol'

Antonio Conte si è soffermato sul tipo di gara che dovrà disputare l'Inter.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Inter Champions League

L'allenatore leccese ha dichiarato che per una squadra come quella milanese non deve esistere differenza tra partite in casa o in trasferta, quindi bisogna sempre scendere in campo per giocarsela alla pari, essendo ovviamente consapevoli dei propri pregi e difetti. Di conseguenza, in partenza non ci sarà alcun atteggiamento difensivo, anzi, chi si aspetta questo: "È sulla strada sbagliata". Poi, se dovesse essere realmente una sfida improntata sulla difesa, ciò avverrà solo ed esclusivamente perché il Borussia Dortmund sarà bravo a costringere l'Inter a chiudersi per non subire reti.

In realtà, la strategia di Conte è quella di vedere i suoi uomini pronti ad attaccare per creare occasioni da gol e, in quest'ottica, risulterà fondamentale effettuare le opportune verticalizzazioni per colpire i gialloneri di Dortmund.

Nelle ultime tre gare, si è vista un'Inter spesso in sofferenza soprattutto in Serie A. A tal proposito, il tecnico della Beneamata ha ammesso che in questa fase si sta giungendo alla conclusione di un piccolo e impegnativo ciclo di sette incontri ravvicinati. Questa situazione si era già verificata in occasione dei match contro Barcellona e Juventus, e siccome in entrambe le occasioni l'Inter ne è uscita sconfitta, oggi il tecnico salentino preferisce "incrociare le dita".

Novità video - Borussia Dortmund-Inter, la probabile formazione di Conte
Clicca per vedere

In merito alla formazione che verrà schierata in campo il 5 novembre alle ore 21, Conte si è soffermato innanzitutto sulle condizioni di Stefano Sensi. L'ex Sassuolo ha pienamente recuperato dall'infortunio, si sta allenando regolarmente con il resto del gruppo, anche se per il momento è ancora tutto da stabilire se giocherà dall'inizio o nel corso della partita. Invece, per quanto concerne Asamoah e D'Ambrosio, i due esterni sicuramente non saranno dell'incontro così come Gagliardini, anche lui non convocato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto