La scorsa estate è stata caratterizzata dal tormentone di mercato relativo al futuro di Mauro Icardi. Il centravanti argentino non voleva lasciare l'Inter, tanto da rifiutare proposte importanti arrivate da Napoli, Roma, Arsenal e Monaco. Solo nell'ultimo giorno di Calciomercato l'attaccante ha deciso di accettare la proposta del Paris Saint Germain, che lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto fissato a settantacinque milioni di euro. L'impatto dell'ex capitano nerazzurro è stato importante, visto che è stato subito decisivo sia in campionato che in Champions League.

Prestazioni che avrebbero già convinto il club francese, pronto a trattare il riscatto dell'attaccante con largo anticipo rispetto a quanto pattuito inizialmente.

Icardi convince il Psg

Mauro Icardi sta conquistando tutti a Parigi. Il centravanti argentino, dopo un inizio in cui ha dovuto recuperare la forma migliore, avendo svolto il ritiro da parte in casa Inter, ha cominciato a segnare e non sembra fermarsi più. Maurito in Ligue 1 ha realizzato cinque reti in sei partite ma è in Champions League che ha dato il meglio di sé, mettendo a segno quattro reti in quattro presenze, spesso decisive per portare a casa i tre punti.

Proprio alla luce di queste prestazioni il direttore sportivo del Psg, Leonardo, avrebbe avviato i contatti con l'Inter per anticipare il riscatto, inizialmente pattuito per giugno. Questo anche per porre fine ai possibili rumors circolati qualche giorno fa secondo cui il classe 1993 non sarebbe così convinto di restare a Parigi anche il prossimo anno. La famiglia, infatti, è a Milano e la moglie e agente, Wanda Nara, ha vari impegni in Italia visto che, oltre ad essere presenza fissa a Tiki Taka, sta per cominciare la sua avventura come opinionista al Grande Fratello Vip.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Inter Calciomercato

La richiesta del Psg

Il Paris Saint Germain avrebbe avviato i contatti con l'Inter per riscattare Mauro Icardi con qualche mese di anticipo. Il centravanti argentino, infatti, è stato individuato come l'erede di Edinson Cavani che ha il contratto in scadenza a giugno 2020 e che non dovrebbe rinnovare. Il direttore sportivo del club francese, Leonardo, ne sta parlando con la società nerazzurra. L'ex dirigente del Milan è disposto ad anticipare il riscatto a gennaio, dando anche una mano alle casse del club meneghino, in cambio di uno sconto sulla cifra pattuita inizialmente, di settantacinque milioni di euro.

Una mossa che, dunque, permetterebbe al Psg di risparmiare cinque, dieci milioni ma che darebbe la possibilità all'Inter di muoversi con maggiore libertà sul mercato in entrata già da gennaio, assecondando le richieste di Antonio Conte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto