La Juventus si sta avvicinando a grandi passi verso il derby di sabato sera. I bianconeri, oggi, si alleneranno per arrivare al meglio a questo appuntamento. La stracittadina ovviamente non è una partita come le altre e i giocatori della Juve la sentono in modo particolare. Leonardo Bonucci, in un'intervista a La Stampa, ha parlato proprio del derby ma anche di molti altri argomenti. Il numero 19 juventino si è soffermato sulla rivoluzione portata da Maurizio Sarri. Bonucci, inoltre, non credeva che la Juventus potesse scegliere proprio l'ex allenatore del Chelsea come sostituto di Allegri: "Non ci ho creduto finché non l'ho visto arrivare".

Bonucci parla della rivoluzione sarriana

La Juventus con l'arrivo di Maurizio Sarri ha sicuramente modificato il suo modo di giocare. Il cambiamento lo si vede ogni volta che i bianconeri scendono in campo e sono anche gli stessi giocatori a far notare come la squadra abbia mutato il suo modo di giocare. Leonardo Bonucci ha spiegato in cosa la Juve sia diversa con Maurizio Sarri in panchina: "Sapevamo che con lui cambiavamo modo di giocare" - ha detto il capitano bianconero che poi, però, ha sottolineato che l'obiettivo della sua squadra è sempre lo stesso: "Vincere anche se con il bel gioco".

Ma la Juventus bada al sodo e cerca di centrare il risultato anche quando non riesce a giocare in modo spumeggiante come ha specificato lo stesso Bonucci: "Se poi serve una partita sporca, si fa". Ma le modifiche apportate da Maurizio Sarri riguardano soprattutto la difesa come ha rivelato il numero 19 juventino: "Un grande cambiamento per noi difensori, innanzitutto" - ha riferito il difensore viterbese spiegando che lui e i suoi compagni di reparto sono passati dalla marcatura a uomo a quella a zona in ogni parte del campo.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Champions League

Il numero 19 juventino ricorda il suo derby del cuore

Leonardo Bonucci è uno dei baluardi della Juventus visto che è a Torino da diverse stagioni. Inoltre, il numero 19 juventino è particolarmente legato alla Vecchia Signora visto che è un tifoso bianconero fin da quando era bambino. Dunque il difensore viterbese ha giocato molti derby e non ha dubbi sulla vittoria più bella che ha ottenuto contro i granata: "Resta memorabile il derby del novembre 2014 con il goal di Pirlo al 93'". In quella sfida la Juventus e il Torino erano ferme sull'1 a 1 ma una magia di Andrea Pirlo fece esplodere di gioia l'Allianz Stadium.

Vittoria che per Leonardo Bonucci ebbe un sapore speciale: "Quando vinci all'ultimo la gioia è più grande, figurarsi un derby". Il giocatore della Juventus ha ricordato, però, un altro derby vinto allo scadere ovvero quello del 2015 che i bianconeri vinsero allo scadere del tempo grazie a Juan Cuadrado. Quella rete contro il Torino diede il via alla grande rimonta in campionato della squadra di Allegri che aveva avuto un avvio di stagione molto complicato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto