Questo pomeriggio la Juventus ha svolto l'allenamento della vigilia della gara contro il Milan. In questa seduta Maurizio Sarri ha valutato le condizioni dei suoi giocatori e in modo particolare quelle di Matthijs De Ligt e Cristiano Ronaldo.

L'olandese e CR7, contro il Milan, dovrebbero essere a disposizione, anche se la certezza assoluta là si avrà solo domani mattina, quando la Juve, dopo la rifinitura, diramerà l'elenco dei convocati.

Ma questi non sono gli unici dubbi di formazione, visto che sono aperti alcuni ballottaggi a centrocampo e in attacco.

Maurizio Sarri, ovviamente, prenderà le ultime decisioni solo a poche ore dal fischio d'inizio del match contro il Milan. Mentre dal primo minuto, si rivedrà certamente Juan Cuadrado e molto probabilmente anche Federico Bernardeschi sarà titolare.

Sarri: 'Sottovalutate le prestazioni di Bernardeschi'

Prima dell'allenamento di questo pomeriggio, Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Milan.

L'allenatore della Juve non si è sbilanciato sulle scelte di formazione, anche perché appunto doveva ancora svolgere la seduta pomeridiana. In questi mesi, il tecnico ha deciso di schierare il 4-3-1-2 e come trequartista alle spalle delle due punte ha spesso scelto Federico Bernardeschi. Il numero 33 juventino ha ricevuto anche alcune critiche per le sue prestazioni, ma oggi, in conferenza stampa, Maurizio Sarri ha sottolineato che: "Sono state sottovalutate dal punto di vista tattico le prove di Bernardeschi", aggiungendo che un trequartista moderno è più un centrocampista avanzato che non un attaccante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

Dunque, domani sera, sulla trequarti, è probabile che si riveda proprio Federico Bernardeschi, che mercoledì in Champions ha riposato. Alle sue spalle, ovviamente, agirà la mediana a tre che sarà composta da uno fra Sami Khedira o Rodrigo Bentancur, e certamente da Miralem Pjanic e Blaise Matuidi. Il tedesco e l'uruguaiano sono in ballottaggio per una maglia da titolare, con l'ex Boca che sembra leggermente favorito sul tedesco.

In difesa, invece, ci saranno Juan Cuadrado, Leonardo Bonucci, Matthijs De Ligt e Alex Sandro. Il numero 19, oggi, ha incassato gli elogi di Maurizio Sarri, il quale ha sottolineato come il capitano sia indispensabile per la squadra.

Niente ritiro per la Juve

Con l'arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus sono state cambiate alcune piccole cose. Infatti, quest'anno quando la squadra gioca in casa alle ore 18 o alle 20:45, la sera che precede la gara i giocatori, al termine dell'allenamento della vigilia, sono liberi di tornare a casa.

Novità video - Capello: "CR7 non in forma. Sostituzione, Sarri coraggioso"
Clicca per vedere

Infatti, il ritiro è facoltativo e perciò i calciatori hanno la doppia opzione, ovvero possono rincasare oppure rimanere al JHotel. È stato lo stesso Maurizio Sarri a spiegare che, vista la numerosità degli impegni, è giusto che che ci possa essere la possibilità di risparmiare energie mentali e nervose . Dunque, domani mattina, la squadra si ritroverà alla Continassa per fare la rifinitura, la quale sarà decisiva per capire se, come sembra, Matthijs De Ligt e Cristiano Ronaldo saranno titolari.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto