La Juventus ha battuto uno a zero l'Atletico Madrid, grazie ad una punizione spettacolare di Paulo Dybala da posizione difficilissima. Cristiano Ronaldo, certamente uno dei giocatori della Juventus più chiacchierati in questo momento, non ha offerto una prestazione degna dei suoi standard. Il campione lusitano non è ancora al 100% della forma fisica, dato che non ha recuperato dall'infortunio al ginocchio che ne sta condizionando pesantemente il rendimento. In totale ha messo a segno solo sei reti in quindici partite finora, delle quali una in Champions League (in cinque presenze).

Si tratta di numeri piuttosto magri; basta considerare le sue statistiche nelle scorse dieci stagioni. Il calo della superstar portoghese è stata notata da tutti i commentatori sportivi. Sulla questione, in particolare, è intervenuto Fabio Capello, che aveva già "stuzzicato" il campione lusitano ai microfoni di "Sky Sport". L'ex allenatore di Milan, Roma, Juventus e Real Madrid ha sottolineato soprattutto la difficoltà di Cristiano Ronaldo a superare l'uomo nell'uno contro uno.

Juve, nuovo attacco di Fabio Capello a Cristiano Ronaldo

"Penso che Cristiano Ronaldo con il passare del tempo abbia perso la velocità e lo sprint che lo hanno sempre contraddistinto.

In quel contropiede (nella parte finale della partita contro l'Atletico Madrid, n.d.r.) sarebbe andato in porta ai tempi del Real Madrid, ma i difensori lo hanno recuperato. Ritengo che in area sia ancora il più forte del mondo, ma soffre molto di più le marcature dei difensori. Non credo comunque che debba giocare come prima punta alla Higuain, dato che partendo da sinistra, quindi da esterno, sfrutta meglio le sue caratteristiche tecniche", sono state queste le dichiarazioni di Fabio Capello a "Sky Sport".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Cristiano Ronaldo

Si tratta di parole di stanno facendo discutere gran parte della critica. In ogni caso, il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha voluto difendere Cristiano Ronaldo da qualsiasi tipo di critica: "Devo ancora parlare con lui riguardo al suo infortunio al ginocchio; non l'ho visto male a livello fisico, nel finale aveva ancora molte energie. Ho deciso di non sostituirlo, perché volevo che trovasse la rete; il gol avrebbe potuto aiutarlo soprattutto dal punto di vista psicologico. Negli ultimi giorni ha faticato negli allenamenti, ma credo che fisicamente abbia dimostrato di essere in crescita.

Nei prossimi giorni monitoreremo il suo ginocchio. Ha saltato solo tre partite finora, penso che abbia bisogno di fiducia per ritrovare il gol". Su Cristiano Ronaldo, comunque, sono circolate negli ultimi giorni varie voci di mercato. Per lui si è parlato di un possibile ritorno al Real Madrid o al Manchester United.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto