Il Milan ha un disperato bisogno di potenziare il reparto offensivo a gennaio dopo aver segnato solo 16 gol nelle prime 16 partite di Serie A. Secondo quanto riportato da 'milannews.it', i rossoneri sarebbero ancora in attesa della risposta di Zlatan Ibrahimovic, obiettivo principale del Milan. Qualora il centravanti svedese dovesse declinare l'offerta, il club continuerà con il 'progetto giovani' e acquisterà un attaccante sotto i 30 anni. A tal proposito, non esiste un giovane migliore di Erling Haaland in Europa al momento. Il diciannovenne ha segnato 28 reti in 22 presenze per l'RB Salzburg in questa stagione, attirando l'interesse di una serie di top club europei.

Milan su Haaland: l'offerta di Maldini

Secondo il giornalista Alfredo Pedullà, il Milan sarebbe entrato a far parte dei club interessati al giocatore offrendo uno stipendio di 5.5 milioni di euro all'anno, il che lo renderebbe uno dei giocatori più pagati del club. Secondo quanto riferito da Pedullà, Paolo Maldini avrebbe fatto un sondaggio, presentando un'offerta di contratto quinquennale per un totale di 27,5 milioni di euro, con il desiderio di chiudere il prima possibile. La valutazione attuale del giocatore è di circa 30 milioni di euro, valevole solo per il mercato di gennaio, ed è frutto di un accordo tra il club ed il procuratore di Haaland, Mino Raiola. Il valore effettivo del giocatore sarebbe molto più alto, infatti si parla circa di 70-75 milioni di euro.

Tuttavia, la concorrenza è agguerrita, poiché Pedullà aggiunge che il duo della Premier League Chelsea e Manchester United sono in corsa, così come il Borussia Dortmund, il Lipsia ed il Nizza.

Attacco Milan, due attaccanti del Real nel mirino ma Castillejo vuole restare

Secondo quanto riportato da 'milannews.it', tra i nomi che potrebbero diventare caldi nelle prossime settimane ci sono quelli di due giocatori che militano nel Real Madrid: il primo è quello di Luka Jovic, mentre il secondo è quello di Mariano Diaz.

I rapporti tra il Milan e i Blancos sono ottimali, come dimostra anche l'affare Theo Hernandez, e chissà che gli spagnoli non aprano al prestito di uno dei due attaccanti. A far posto ad uno dei due attaccanti potrebbe esserci Samu Castillejo, che dopo quasi un anno e mezzo al Milan non ha lasciato ancora il segno. Sotto la guida di Giampaolo, l'ala ha giocato le prime due partite della stagione dal primo minuto.

Tuttavia, da quando è arrivato Pioli, non è stato utilizzato così tanto. Nelle ultime due partite è entrato dalla panchina per sostituire Suso sulla fascia destra, giocando per un totale di 10 minuti. Nonostante ciò, secondo quanto riportato da 'Calciomercato.com', il laterale spagnolo avrebbe fatto sapere alla dirigenza rossonera di volersi giocare le proprie carte e di non voler essere ceduto nel mercato di gennaio.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!