Questa Domenica 12 gennaio, alle ore 19:00, inizierà la finale della Supercoppa Spagnola. A contendersi il titolo saranno il Real Madrid di Zidane e l'Atletico Madrid del 'Cholo' Simeone.

La partita sarà visibile a tutti, in quanto trasmessa in chiaro sul canale Nove. A differenza di quanto accadeva gli scorsi anni, la finale sarà una partita secca: da questa edizione, infatti, è stata abbandonata la formula che prevedeva l'andata e il ritorno.

Per la seconda volta nella storia della competizione la finale sarà il derby di Madrid

Real Madrid-Atletico non sarà una finale inedita: già nel 2014, infatti, le due squadre si affrontarono nella finale della Supercoppa Spagnola. In quel caso l'esito della doppia sfida vide trionfare i colchoneros, capaci di pareggiare per 1 a 1 all'andata giocata al Bernabeu per poi vincere con il risultato di 1 a 0 il ritorno nel proprio stadio. Il derby di Madrid è stato giocato per dodici volte in finali di diverse competizioni, sia nazionali che internazionali.

Il bilancio vede al momento una perfetta parità, con sei trionfi ciascuno; tuttavia il Real ha vinto alcune delle finali più importanti, come le due finali di Champions League (nella stagione 2013-2014 e in quella 2015-2016).

La finale in programma nella giornata odierna sarà la prima della competizione con la nuova formula: da questa edizione, infatti, la Supercoppa prevede la partecipazione di 4 squadre che si affrontano in due semifinali a partita secca.

E nello specifico quest'anno i Blancos hanno battuto il Valencia con il risultato di 3-1, mentre l'Atletico ha superato il Barcellona di Messi con il risultato di 3-2.

Le probabili formazioni

Entrambe le squadre dovrebbero giocarsi il titolo con le loro formazioni migliori; il Real Madrid ha diversi dubbi, a partire dal modulo: 4-3-3 o 4-3-1-2 per la squadra di Zidane; in qualsiasi caso a difendere la porta vi sarà Courtois, mentre sugli esterni difensivi agiranno Carvajal (a sinistra) e Marcelo (a destra, in ballottaggio con Mendy).

I due centrali di difesa saranno invece Varane e Ramos. A centrocampo saranno chiamati a costruire la manovra Valverde e Kroos, mentre Casemiro avrà come di consueto il compito di proteggere la difesa. Nel caso in cui l'allenatore dovesse scegliere di giocare con il trequartista, ad essere titolare sarebbe Modric (dietro alla coppia offensiva Jovic e Rodrygo). Se Zidane dovesse invece optare per il 4-3-3, il croato partirebbe dalla panchina lasciando il posto ad Isco (che in questo caso giocherebbe nel ruolo di ala insieme a Rodrygo, con Jovic attaccante centrale).

Pochi dubbi, invece, per l'Atletico che giocherà con il classico 4-4-2: il portiere sarà Oblak, mentre i difensori saranno Trippier a destra, Lodi a sinistra mentre al centro agiranno Felipe e uno tra Savic e Gimenez.

A centrocampo agiranno Correa e Saul sugli esterni e Thomas con uno tra Hector Herrera e Koke centralmente. In attacco la coppia offensiva sarà composta da Joao Felix e Morata.

Probabile formazione Real Madrid (4-3-1-2): Courtois, Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo (Mendy), Valverde, Casemiro, Kroos, Modric (Isco), Jovic, Rodrygo.

Probabile formazione Atletico Madrid (4-4-2): Oblak, Trippier, Felipe, Gimenez (Savic), Lodi, Correa, Thomas, Koke (Herrera), Saul, Morata, Joao Felix.

Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina Pronostici Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!