Il pareggio interno di sabato 11 gennaio con l'Atalanta ha dimostrato ancora di più che l'Inter ha bisogno di completare la propria rosa. In questa fase della stagione, infatti, ad Antonio Conte mancano delle valide alternative da proporre nell'undici iniziale per far rifiatare i calciatori maggiormente impiegati finora. E al contempo anche la panchina risulta piuttosto "corta", non consentendo al tecnico pugliese di attingervi durante i match per inserire forze fresche quando Handanovic e compagni sono in debito d'ossigeno.

Dunque, non è un caso se la società milanese stia profondendo il massimo sforzo per mettere a segno una serie di colpi sul mercato di gennaio che consentirebbero di colmare le lacune attualmente presenti in organico.

I nerazzurri nelle prossime settimane vorrebbero addirittura calare un poker di nuovi acquisti sul "tavolo" del Calciomercato invernale. Su tutti, La Gazzetta dello Sport riporta che al momento il club di Zhang sarebbe ad un passo da Christian Eriksen. Nonostante sia in scadenza di contratto con il Tottenham a giugno, i dirigenti avrebbero rotto gli indugi per portare a Milano il centrocampista danese fin da subito, anticipando così la folta concorrenza che potrebbero ritrovarsi in estate, quando il 28enne di Middelfart sarà uno dei profili più appetibili a parametro zero.

In questi giorni, l'amministratore delegato della Beneamata Beppe Marotta avrebbe fatto un importante passo in avanti. Infatti pare abbia raggiunto con Martin Schoots (agente di Eriksen) l'accordo per il contratto: il centrocampista firmerebbe fino al 2024 con un ingaggio da 7,5 milioni di euro all'anno più bonus. Inizialmente pare che il calciatore avesse chiesto 10 milioni stagionali per approdare all'ombra della Madonnina in estate.

Le pretese però sarebbero state riviste a fronte della possibilità di anticipare i tempi del suo trasferimento.

Inoltre, grazie al Decreto Crescita che consente l'abbattimento del 50% delle tasse, l'ingaggio dell'ex Ajax andrebbe a costare circa 11 milioni di euro annuali alla società. E soprattutto si tratterebbe di una cifra non troppo alta rispetto a quelle percepite dagli altri giocatori nerazzurri, evitando così di creare squilibri e malumori nello spogliatoio.

Fatto ciò, Marotta sarà chiamato a prendere contatti con il Tottenham: forte del sì del calciatore, il dirigente varesino dovrà confrontarsi con Daniel Levy, presidente degli Spurs. Il club britannico sarebbe pronto a chiedere 20 milioni di euro per lasciar partire subito Eriksen, ma facendo leva sulla volontà del 28enne di andar via, il sodalizio milanese potrebbe provare a giocare leggermente al ribasso.

Young e Giroud scalpitano, ipotesi scambio Politano-Kessié con il Milan

Detto di Eriksen, il mercato di riparazione dell'Inter sembra destinato ad essere orientato verso la Premier League. Ashley Young starebbe scalpitando per lasciare l'Inghilterra e volare in direzione Milano dove, alla Pinetina, potrebbe riabbracciare il suo caro amico Romelu Lukaku.

L'esperto esterno britannico è già riuscito ad ottenere dal Manchester United il semaforo verde per partire. A questo punto la palla è passata a Marotta e Ausilio, i quali saranno chiamati a concretizzare l'operazione raggiungendo un punto d'incontro con i Red Devils, proprietari del cartellino del 34enne fino a giugno 2020.

Il reparto offensivo nerazzurro, invece, potrebbe abbracciare prossimamente il francese Olivier Giroud, anche lui in scadenza di contratto con il Chelsea. Lampard, allenatore dei Blues, ha confermato che non intende puntare sul bomber transalpino, aprendo di fatto al suo addio.

Marina Granovskaia (braccio destro del patron Abramovich) vorrebbe incassare almeno 10 milioni di euro dall'addio del centravanti 33enne, mentre Marotta sarebbe disposto ad offrire 5 milioni più eventuali bonus.

Prima di affondare il colpo su Giroud, pero, in casa Inter vorrebbero definire la situazione di Matteo Politano. Nei prossimi giorni dovrebbero intensificarsi i contatti con il Milan per mettere nero su bianco lo scambio con il centrocampista Franck Kessié. Entrambe le parti sarebbero favorevoli all'operazione ma, quando si tratta di calciomercato e di trattative milionarie, ovviamente bisogna fare anche delle valutazioni che vanno ben aldilà della mera volontà.

Soprattutto i vertici della società milanista starebbero cercando di capire fino a che punto potrebbero arrivare a Duncan, individuato come sostituto ideale dell'ivoriano ex Atalanta. Il problema, in tal caso, risiederebbe nel valore di mercato che il Sassuolo attribuirebbe al suo centrocampista, ossia circa 20 milioni di euro.

Politano però potrebbe anche rientrare in un giro d'affari tra Inter e Napoli. Il club partenopeo, dovendo fare i conti con gli spinosi casi Callejon e Mertens, vorrebbe tutelarsi mettendo le mani sull'esterno offensivo nerazzurro che pare piaccia molto al tecnico Gattuso.

In questo caso, l'ipotesi di scambio sarebbe con Fernando Llorente, attaccante spagnolo che Conte avrebbe già voluto con sé in estate quando era stata proprio la società campana ad anticipare la concorrenza ingaggiandolo a parametro zero.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!