Uno dei nomi che potrebbe infiammare la prossima sessione di Calciomercato estiva è sicuramente quello di Lautaro Martinez. L'attaccante argentino è esploso definitivamente in questa stagione ed è finito inevitabilmente al centro dei rumors di mercato. L'Inter è stata brava a scovarlo nell'estate del 2018, acquistandolo dal Racing Avellaneda per venti milioni di euro, anche grazie alla regia del vicepresidente, Javier Zanetti, e del dirigente del club argentino (eroe del Triplete nerazzurro) Diego Alberto Milito. Su di lui ha messo gli occhi il Barcellona, anche su indicazione di Leo Messi, che con Lautaro ha giocato in Nazionale la scorsa estate in coppa America.

L'Inter avrebbe detto no all'inserimento di contropartite tecniche

Il Barcellona ha messo gli occhi su Lautaro Martinez già da qualche mese. I blaugrana sono rimasti colpiti in particolar modo nella sfida di andata della fase a gironi di Champions League. L'Inter ha perso 2-1 ma era passata in vantaggio dopo due minuti proprio con un gol dell'attaccante argentino, che ha sfoderato una prestazione sontuosa, così come fatto nella gara di ritorno. A spingere per il suo acquisto è il fuoriclasse argentino, Leo Messi, che ha giocato con Lautaro la coppa America con la maglia della Nazionale argentina la scorsa estate.

Il Toro è stato individuato come l'erede ideale di Luis Suarez, non più giovanissimo e alle prese con problemi fisici negli ultimi mesi.

Anche il modo di giocare e il carattere dei due è molto simile. Stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo, Sport, la società nerazzurra avrebbe fatto sapere al Barcellona di non essere interessata all'inserimento nell'affare di contropartite tecniche. Il Barça, infatti, ha provato a tentare il club meneghino, mettendo sul piatto i cartellini di giocatori importanti come Arturo Vidal, cercato da Conte e Marotta già a gennaio, Semedo, vista la necessità di rinforzare gli esterni, e Arthur.

Il diktat dell'Inter

L'Inter è stata chiara con il Barcellona. Per discutere della cessione di Lautaro Martinez non verranno prese in considerazione contropartite tecniche. Il diktat dei nerazzurri, secondo Sport, sarebbe stato abbastanza chiaro. Il classe 1997 sarà ceduto solo attraverso il pagamento della clausola rescissoria inserita nel contratto da centoundici milioni di euro.

Clausola che dovrebbe essere pagata in un'unica soluzione, e proprio per questo motivo il Barça avrebbe provato ad abbassare l'esborso economico con l'inserimento di alcune contropartite. Inter che sembra irremovibile su tale soluzione e per questo non è da escludere che alla fine di questo tormentone Lautaro possa anche rinnovare il proprio contratto con consistente aumento di ingaggio, che attualmente è di poco superiore a 1,5 milioni di euro a stagione.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!