Il Tas, tribunale arbitrale sportivo portoghese, ha deciso che Rafael Leao, attaccante attualmente del Milan, dovrà risarcire la società Sporting Lisbona di una cifra pari a 16,5 millioni di euro. La decisione arriva a due anni dalla controversia, che non sembrava avere più fine. Il giocatore ad oggi si trova proprio in Portogallo per la ripresa degli allenamenti, a causa della sosta forzata per l'emergenza Coronavirus.

Cos'è successo

Leao, aveva rescisso unilateralmente il contratto che lo legava alla società Sporting Lisbona, dopo che un gruppo di tifosi aveva invaso il centro sportivo della società.

Il tutto circa due anni fa. Dopodiche il giocatore classe '99 si è accasato nel Lille, squadra della prima divisione francese. Il club portoghese si era rivolto alla Fifa spiegando come il giocatore non avesse validi motivi per rescindere il contratto, chiedendo, così, un risarcimento economico. Tesi ritenuta inammissibile dalla Fifa, che ha cos' respinto la richiesta dello Sporting.

La vicenda, però, è finita sotto l'occhio del Tas, il tribunale arbitrale sportivo portoghese, il quale ha dato ragione alla società biancoverde, dove l'attaccante del Milan è cresciuto.

La sentenza

Nella giornata di ieri, il Tribunale arbitrale sportivo portoghese, si è espresso in favore della società Sporting Lisbona, nella controversia con l'attaccante brasiliano Rafael Leao, il quale era accusato di aver rescisso senza giusta causa il contratto che lo legava al club portoghese.

Il tribunale ha disposto un risarcimento di euro 40.000 al calciatore classe '99, per le molestie morali subite, mentre alla società biancoverde è stato riconosciuto un risarcimento pari a 16,5 millioni di euro da parte di Rafael Leao, il quale si ritrova ora a dover fare i conti con la sentenza.

Leao e l'esperienza portoghese

La storia tra Leao e lo Sporting inizia con le giovanili, dove si fa notare a suon di dribbling. Nell'ottobre del 2017 arriva l'esordio in prima squadra, in una partita di Coppa del Portogallo contro l'Oleiros, segnando pure un gol. Un esordio che ogni ragazzino sogna di fare.

Nel marzo 2018 arriva anche il suo primo goal in Europa League. La sua esperienza portoghese termina così; con 5 presenze e 2 goal. La vicenda che ha segnato il destino del calciatore e della società è stata un'aggressione subita dall'attaccante brasiliano da parte di chi avrebbe dovuto adularlo, i tifosi.

Quest'episodio ha scosso Leao al punto dal rescindere il suo contratto e accasarsi nel Lille, squadra della prima categoria francese. Il tutto prima che l'estate scorsa arrivasse al Milan presentandosi nella nostra amata Serie A.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!