Nel match Juventus-Inter ha brillato il talento di Juan Cuadrado. Il terzino destro si sta dimostrando determinante per la stagione della Juventus. Proprio il colombiano è stato uno degli argomenti di discussione dell'intervista di Tuttosport ad Aurelio Virgili. Figlio di Giuseppe, ex giocatore della Fiorentina, l'uomo ha raccontato alcuni aneddoti sul suo amico di lunga data Maurizio Sarri (i due sono amici da 22 anni).

"Sarri mi ha detto che Cuadrado ha una faccia da Gimmi, lo chiama così, se chiamassi adesso Sarri per sapere quanto ha corso Cuadrado durante Juventus-Inter, mi saprebbe dare tutti i dati".

Lo stesso Virgili si è poi soffermato sul passato di Sarri, rivelando qualcosa anche sul rapporto fra il tecnico bianconero e quello del Manchester City Pep Guardiola.

"Non c'è rivalità fra Sarri e Guardiola!

Aurelio Virgili a Tuttosport ha parlato anche del Maurizio Sarri di vent'anni fa, ribadendo come non sia cambiato rispetto al passato. Ha poi raccontato un altro aneddoto associato al soprannome che veniva attribuito al tecnico bianconero quando era dipendente di banca: "lo lo chiamavo Diabolik".

Ha poi rivelato che Sarri è una persona simpatica a cui piace scherzare con tutti. Sulla presunta rivalità fra Maurizio Sarri e Pep Guardiola, Virgili ha confermato che c'è molta stima fra i due tecnici: 'L'anno scorso hanno sorriso entrambi perché sapevano come sarebbe andata a finire" (Sarri è andato alla Juve e Guardiola, dato vicino ai bianconeri, è rimasto al City).

Ha poi rivelato di averlo sentito qualche giorno fa, sottolineando come l'emergenza coronavirus abbia portato Sarri a concentrarsi ulteriormente sul lavoro: "A Maurizio mancano il quotidiano, l’allenamento: sono linfa vitale per lui.

Sento Maurizio di buon umore, studia e guarda partite". L'uomo ha poi ribadito che in questo momento di emergenza è necessario che tutta l'Italia faccia del suo e dimostri rispetto per le regole.

Sarri ed il rapporto speciale con Higuain

Un altro aneddoto raccontato da Virgili ha riguardato il rapporto speciale fra Sarri ed Higuain. Quando il tecnico divide i giocatori in gruppo, Higuain vuole sempre stare in quello seguito dal tecnico toscano.

Proprio in riferimento alla stima reciproca fra Sarri ed Higuain, ha sottolineato come questo rapporto sia nato ai tempi del Napoli. Virigili ha tenuto comunque a sottolineare che in ogni caso Sarri ha un rapporto ottimo con tutti i giocatori, in quanto è una persona che dice sempre le cose in faccia: "Non ha avuto un buon rapporto solo con Gabbiadini al Napoli ed Emre Can alla Juventus" ha chiosato Virigli.

Segui la nostra pagina Facebook!