Il Milan starebbe approfittando dello stop momentaneo (si spera) della Serie A per l'emergenza sanitaria per riflettere sul futuro della sua guida tecnica. Stefano Pioli, nonostante sia riuscito in qualche modo a riportare un pizzico di equilibrio alla squadra dopo essere subentrato a Giampaolo, a meno di clamorosi ripensamenti sarebbe destinato all'addio. Finora si è sempre parlato con una certa insistenza di Rangnick come principale obiettivo per la prossima stagione, ma dalla Spagna (soprattutto da AS) rimbalzano voci di un ritorno di fiamma per Unai Emery.

L'allenatore spagnolo è reduce da un'esperienza poco fortunata alla guida dell'Arsenal, dal quale è stato esonerato quest'anno a stagione in corso.

Tuttavia, la sua esperienza internazionale e gli ottimi risultati raggiunti soprattutto alla guida del Siviglia e poi del ricco Paris Saint-Germain starebbero convincendo i dirigenti rossoneri a puntare su di lui a partire dal 2020/2021. E sembra che il tecnico di Hondarribia sia ben disposto a rilanciare la propria carriera al Milan.

Ricordiamo che già nel 2016 - quando c'era ancora Galliani nel club lombardo - c'era stato un avvicinamento tra il Milan ed Emery. Questi, dopo aver guidato Valencia e Spartak Mosca, si è fatto notare soprattutto quando è passato al Siviglia, con il quale è riuscito a conquistare per tre anni consecutivi l'Europa League. E proprio quattro anni fa il tecnico basco è stato contattato dalla società milanese e, quando sembrava che la trattativa potesse decollare, alla fine non se n'è fatto più nulla.

Infatti il Milan, a causa della politica di austerity dettata da una serie di difficoltà finanziarie, ha scelto il più "economico" Vincenzo Montella, mentre Emery si è accasato al Paris Saint-Germain che gli aveva proposto un progetto ben più ambizioso. Nelle sue due annate francesi, l'ex Siviglia è riuscito a conquistare una Ligue 1 e ben 7 coppe nazionali, ma non ha lasciato il segno in Champions League.

Emery potrebbe ripartire dal Milan dopo il flop all'Arsenal

Nell'estate del 2018, per Unai Emery è arrivata la chiamata dell'Arsenal. La sua esperienza alla guida dei Gunners, però, è stata tutt'altro che indimenticabile. Al primo anno si è piazzato al quinto posto in Premier League mancando la qualificazione alla Champions League.

Nel maggio del 2019 è giunto in finale di Europa League ma stavolta - a differenza di quanto fatto a Siviglia - ha fallito l'obiettivo uscendo sconfitto dal "derby britannico" con il Chelsea per 1-4. Il divorzio con la società londinese è arrivato a novembre dello scorso anno, quando ha lasciato la squadra all'ottavo posto in campionato.

Il Milan del Fondo Elliott Management Corporation, qualora decidesse di tentare l'affondo per Emery, potrebbe ricorrere al suo direttore generale Ivan Gazidis. Questi, infatti, conosce bene il tecnico spagnolo poiché, quando era dirigente dell'Arsenal, è stato proprio lui a insistere per portarlo sulla panchina dei Gunners.

Segui la pagina Moda
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!