Uno dei personaggi del mondo del calcio più presenti nelle dirette Instagram organizzate in questi giorni è sicuramente Francesco Totti. Dopo esser stato ospite a Sky Sport ed aver partecipato a dirette insieme a Christian Vieri, di recente ne ha avviata una con l'ex punta Luca Toni. Con quest'ultimo Totti ha condiviso il mondiale 2006 e poi una parte di stagione alla Roma nel 2010, quando la squadra giallorossa sfiorò la vittoria dello scudetto, venendo battuta dall'Inter di Mourinho, che in quella stagione conquistò il Triplete.

Tanti gli argomenti affrontati dagli ex giocatori, dall'addio di Totti alla Roma fino a chi sia il numero 10 attualmente più forte in Serie A.

'Il dieci più forte in Serie A è Paulo Dybala'

Francesco Totti ha infatti dichiarato: "Il numero 10 più forte? Secondo me è Paulo Dybala. Gioca poco, ma hai visto chi ha intorno? Con tutto il rispetto, parliamo di extraterrestri". Evidente il riferimento al settore avanzato che ha la Juventus, ovvero Cristiano Ronaldo, Higuain, Douglas Costa e Bernardeschi. Lo stesso Totti ha aggiunto che, se fosse un allenatore, farebbe giocare sempre insieme CR7, Higuain e Dybala.

In merito a Douglas Costa, l'ex capitano della Roma ha invece dichiarato: "Quando sei in una grande squadra, ci sono tanti giocatori forti e le scelte vanno fatte. L’allenatore deve essere bravo a gestire".

'Non ho più messo piede a Trigoria'

Francesco Totti ha poi raccontato il suo difficile addio alla Roma.

L'ex capitano ha dichiarato che fu costretto a smettere nel 2017, ma lui voleva continuare a giocare in quanto stava bene fisicamente e mentalmente. Ha poi aggiunto che era disposto a dare il suo contribuito dalla panchina, giocando quando necessario, senza imporre la sua titolarità. Nonostante questo, come ribadito da Totti, fu la proprietà Pallotta a spingerlo a lasciare il calcio.

Infine sull'argomento ha dichiarato: "Ci sono rimasto male, perché per la Roma avrei dato tutto, mi sarei tagliato anche una gamba".

Attualmente accompagna suo figlio a Trigoria, Totti ha infatti aggiunto: "Non ho più messo piede ai campi d'allenamento, A volte resto in macchina e mi viene da piangere a pensare che dopo trent'anni non posso più entrare dentro Trigoria'.

Totti vorrebbe portare un suo assistito alla Roma

In merito alla sua nuova professione da agente sportivo (ha di recente creato una sua agenzia di procuratori sportivi) Totti ha confermato a Luca Toni che vorrebbe portare prima o poi un suo assistito alla Roma, aggiungendo che però la vede difficile farlo finché ci sarà nella società il presidente attuale James Pallotta.

Francesco Totti si è poi soffermato anche sul partner di attacco con cui avrebbe voluto giocare. L'ex capitano della Roma non ha avuto dubbi e ha risposto: "Ronaldo il Fenomeno".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!