La Juventus, stamani, si è ritrovata alla Continassa per un'altra giornata di lavoro. Da qualche giorno i bianconeri sanno che torneranno in campo perciò Maurizio Sarri e il suo staff stanno curando ogni minimo dettaglio in vista della ripartenza. Infatti, alla ripresa la Juventus dovrebbe giocare ogni tre giorni e il tecnico toscano dovrà essere molto abile a gestire le energie dei suoi ragazzi. Il caldo di certo non aiuterà e quindi l'allenatore dovrà valutare di volta in volta chi far riposare. Stamani, la Juventus si è allenata con intensità e lo staff ha curato soprattutto la parte atletica.

Infatti, i giocatori dovranno essere al top della forma anche perché alla ripartenza la squadra sarà impegnata nella semifinale di Coppa Italia contro il Milan. Ma l'obbiettivo di Sarri sarà soprattutto quello di preservare giocatori come Chiellini, Khedira e Douglas Costa.

Ritmi serrati per la Juventus

La Juventus, da qualche giorno, sta lavorando in vista della semifinale di Coppa Italia contro il Milan. La Vecchia Signora vuole arrivare al top della forma in vista di questo appuntamento che probabilmente si giocherà tra il 12 e il 13 giugno. Inoltre, i bianconeri puntano a raggiungere la finale di Coppa Italia che sarà in programma il 17 giugno, perciò la ripartenza prevederà un calendario molto serrato.

Mentre l'esordio in campionato della Juventus dovrebbe esserci tra il 23 e il 24 giugno in quel di Bologna. Dunque, Sarri dovrà confrontarsi con i suoi ragazzi per capire chi necessiterà di riposare e chi no visto che sarà impensabile poter schierare sempre la stessa formazione. Giocatori come Douglas Costa, Khedira e Chiellini andranno gestiti con grande cautela poiché sono reduci da infortuni.

Il Capitano della Juventus si è ormai lasciato alle spalle il grave problema al ginocchio accusato nell'agosto 2019 e questa è senza dubbio un'ottima notizia per Sarri che potrà contare su di lui al 100%. Ovviamente, Chiellini non potrà giocare tutte le partite ma la coperta in difesa per la Juventus è lunga visto che il tecnico ha a disposizione i vari Bonucci, De Ligt e Rugani.

Demiral, invece, è fermo ai box dopo la rottura del crociato accusata lo scorso gennaio, ma il difensore turco sta già lavorando con i compagni perciò non è da escludere che a luglio possa essere a disposizione per dare una mano ai suoi compagni. Se in difesa c'è grande abbondanza ce n'è un po' di meno in attacco visto che in rosa Sarri ha a disposizione solo cinque attaccanti.

Sarri alle prese con il turnover

Il reparto offensivo della Juventus è uno dei più forti d'Europa visto che nelle sue fila Sarri può contare su Cristiano Ronaldo, Paulo Dybala, Douglas Costa, Gonzalo Higuain e Federico Bernardeschi. Il tecnico, però, è intenzionato a schierare un attacco a tre e ha a disposizione solo cinque giocatori, per questo motivo dovrà essere molto abile a gestire le forze del suo reparto offensivo visto che tra Coppa Italia, Serie A e Champions League i ritmi saranno davvero serrati.

Dunque, per Sarri sarà fondamentale studiare un turnover scientifico per avere tutti i suoi attaccanti sempre al top della forma. In aiuto al tecnico della Juventus dovrebbe esserci anche la possibilità di fare cinque sostituzioni, che aiuterebbe a preservare le energie dei titolarissimi.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!