L'ex difensore dell'Inter e icona del calcio italiano Beppe Bergomi è stato intervistato da Crisalidepress.it. Tanti gli argomenti affrontati, anche la lotta scudetto. Per l'attuale commentatore televisivo di Sky Sport difficilmente si assisterà ad uno stravolgimento dei valori in campo dopo la sospensione forzata dovuta all'emergenza coronavirus: "I valori sono questi, la Juventus è quella che comanda, la Lazio stava facendo benissimo". Bergomi però ha voluto inserire anche l'Inter in lizza per la vittoria finale: ricordiamo che i nerazzurri sono a 9 punti dai bianconeri capolisti ma devono ancora recuperare il match casalingo contro la Sampdoria.

Bergomi: 'Anche l'Inter lotterà per lo scudetto'

Sulla squadra di Conte, Bergomi ha dichiarato di averla vista in difficoltà prima dello stop al campionato, in Coppa Italia contro il Napoli però avrebbe offerto, secondo lo zio nazionale, importanti segnali di ripresa: "Date le partite ogni tre giorni, sono più preoccupato per la tenuta che per gli infortuni che potrebbero subire i giocatori".

Bergomi sull'introduzione delle cinque sostituzioni

Beppe Bergomi è convinto che i cinque cambi, introdotti dalla Figc per consentire rotazioni più ampie data la lunga inattività da cui vengono i calciatori, possano pesare molto sull'esito della stagione: "Con i cinque cambi chi ha una rosa più lunga e talentuosa in grado di cambiare la partita sarà avvantaggiato".

Evidente il riferimento alla Juventus, con l'abbondanza che ha soprattutto nel settore offensivo. Bergomi si è poi soffermato anche sulla ripartenza del calcio, esprimendo soddisfazione per vedere di nuovo in campo le squadre di Serie A: "La gente ha voglia di vedere calcio".

La Serie A riparte giorno 20 giugno

"Chi saprà gestirsi meglio ne trarrà beneficio" ha proseguito Bergomi, sicuro però di come in questa fase anche il ruolo dell'allenatore sarà più decisivo che mai: "Gli allenatori dovranno essere bravi a ruotare i giocatori".

Le forze fresche quindi potrebbero risultare decisive ai fini del risultato finale, anche se non è escluso assistere a delle sorprese già negli 11 titolari che scenderanno in campo al momento della ripresa.

Stasera si giocherà la finale di Coppa Italia tra Napoli e Juventus che assegnerà il primo trofeo dell'era post Covid-19: sabato e domenica invece andranno in scena i recuperi della 25esima giornata, da lunedì partirà poi il programma completo con la start della 27esima giornata.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!