Si è da poco concluso il match valido per la ventottesima giornata di Serie A tra Inter e Sassuolo sul risultato di 3-3. Un pari che porta i nerazzurri a meno otto punti dalla Juventus capolista, dato che salgono a 58 punti in classifica. Gli emiliani, invece, salgono a quota 33 punti ma sono in una zona tranquilla, avendo otto lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto occupato dal Lecce.

Nel fine settimana si gioca di nuovo, con la squadra di Antonio Conte che affronterà il Parma al Tardini domenica alle ore 21:45. La compagine di De Zerbi, invece, sempre domenica, alle ore 19:30, ospiterà il Verona al Mapei Stadium.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, conferma il 3-4-1-2 con Eriksen sulla trequarti, tra i migliori contro la Sampdoria, alle spalle del tandem d'attacco formato da Lukaku e Alexis Sanchez, preferito a Lautaro Martinez. Il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, si affida al 4-2-3-1, con Caputo al centro dell'attacco e con Djuricic, Berardi e Boga alle sue spalle.

Nel primo tempo parte male l'Inter, che va sotto dopo soli 4' con Caputo che approfitta di uno svarione difensivo dei nerazzurri e porta in vantaggio il Sassuolo. Al 15' è Biraghi che prova da calcio piazzato ma Consigli è attento. Dopo qualche minuto sono gli emiliani a sfiorare il raddoppio con Berardi, che con un tiro a giro sfiora il palo.

Al 40' la svolta con il pareggio della squadra di Conte firmato da Romelu Lukaku, che realizza il rigore procurato da Skriniar. È la svolta, visto che l'Inter trova anche il gol del vantaggio con Biraghi, servito da Sanchez al 45'.

Nel secondo tempo l'Inter sfiora il terzo gol, con Gagliardini che colpisce la traversa da due metri a porta vuota ma è il Sassuolo che trova il pari su rigore, realizzato da Berardi.

I nerazzurri reagiscono nel finale e trovano il gol del 3-2 con Borja Valero, che insacca a porta vuota su ottima punizione di Candreva. Proprio quest'ultimo fallisce il gol del possibile Ko e, così, i neroverdi trovano il pari con Magnani. Finisce quindi 3-3.

Le pagelle dell'Inter

Handanovic 6: non può nulla sul gol.

Skriniar 5,5: bene in fase offensiva, dove si procura il calcio di rigore che porta al pari, male in fase difensiva. Nel finale viene espulso.

Ranocchia 5: da una sua leggerezza nasce il vantaggio del Sassuolo dopo soli 4'.

Bastoni 6,5: il migliore del reparto arretrato, ingenuo solo sul fallo fatto a Berardi che gli costa il giallo.

Moses 5,5: insufficiente la sua prestazione, si impegna ma a volte è troppo impreciso.

Gagliardini 4: impensabile sbagliare un gol come quello fallito dall'ex Atalanta quest'oggi.

Borja Valero 6: prova a legare i reparti ma a volte soffre il dinamismo degli avversari. Prova di grande sacrificio premiata con il gol.

Biraghi 7: Man of the match, sfiora il pari a metà primo tempo e trova il gol del 2-1.

Eriksen 5,5: leggero passo indietro rispetto a quanto visto contro Napoli e Sampdoria.

Lukaku 6: qualche buona giocata di sponda e poco più.

Sanchez 6,5: parte male ma con il passare dei minuti cresce. Suo l'assist per Biraghi.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!