Uno dei reparti che dovrebbe rinforzare l'Inter nella prossima sessione di calciomercato è quello avanzato. L'unico sicuro di restare è Romelu Lukaku, acquistato dal Manchester United per 65 milioni di euro l'estate scorsa, mentre ci sono dei dubbi su Lautaro Martinez, anche se il Barcellona potrebbe avere delle limitazioni che ne impediscano l'acquisto da parte della Liga, che permetterebbe di investire il 25% del ricavato dalle cessioni. Andrà via probabilmente Sebastiano Esposito, che potrebbe essere ceduto in prestito per permettergli di giocare con maggiore continuità o a titolo definitivo in caso di mancato rinnovo.

Dubbi su Alexis Sanchez, che potrebbe tornare al Manchester United. Anche per questo i nerazzurri sarebbero alla ricerca di un rinforzo di livello in quel reparto e il nome in cima alla lista sarebbe quello di Andrea Belotti.

Conte vorrebbe Belotti

Il tecnico dell'Inter avrebbe posto Andrea Belotti in cima alla lista dei rinforzi per l'attacco della prossima stagione. Il centravanti del Torino è stato decisivo contro l'Udinese nell'ultimo turno di campionato, trascinando i granata vicini alla salvezza e andando ancora una volta in doppia cifra. Sono 10 le reti realizzate dal "Gallo" in una stagione al di sotto delle aspettative per i granata, che inizialmente dovevano competere per un piazzamento europeo.

Il giocatore rappresenterebbe il colpo ideale per completare il reparto, visto che sarebbe in grado di giocare sia con Lukaku che con Lautaro Martinez, in modo da permettere una giusta rotazione, cosa che raramente è potuta succedere quest'anno, anche per il grave infortunio subito alla caviglia da Alexis Sanchez a ottobre.

Affare, comunque, tutt'altro che semplice visto che Belotti è considerato un simbolo, oltre che capitano, del Torino.

La possibile richiesta di Cairo

Inter e Torino hanno avuto qualche dialogo nelle ultime settimane. Inizialmente si era parlato di Armando Izzo, ma i colloqui sono virati su Andrea Belotti su indicazione del proprio allenatore, Antonio Conte.

Il contratto in scadenza a giugno 2022 influirà inevitabilmente sulla sua valutazione, che difficilmente supererà i 40 milioni di euro. Inoltre, senza la mancata qualificazione in Europa l'attaccante potrebbe chiedere di essere ceduto per confrontarsi con continuità sui grandi palcoscenici europei. I nerazzurri, comunque, sarebbero pronti a mettere sul piatto almeno una contropartita tecnica per abbassare l'esborso economico. Il sogno è Radja Nainggolan, ma il Ninja dovrà abbassare l'ingaggio visto che percepisce oltre 4 milioni di euro a stagione. In alternativa occhio ai cartellini di Pinamonti e Gagliardini, valutati entrambi 20 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!