Adrien Rabiot continua a deludere con la maglia della Juventus. Giancarlo Marocchi, ex centrocampista bianconero, a Sky Sport ha bocciato la prima esperienza a Torino del 25enne francese, dicendo in sintesi che quando è in campo è difficile notarlo, poiché non produce assist per i compagni di squadra e non è incisivo in fase realizzativa.

Nelle sue prime uscite dopo la sospensione della stagione agonistica per l'emergenza coronavirus, Rabiot ha dato in realtà qualche timido segnale di crescita. Tuttavia, non è riuscito ancora a incidere nel gioco della Juventus. Marocchi, oggi opinionista di Sky Sport, ha detto di lui: "Rabiot passeggia per il campo.

Non fa gol, non fa assist". L'ex calciatore ha voluto comunque trovare un risvolto positivo nelle prestazioni dell'ex Paris Saint-Germain, sottolineando: "Ammetto che in fase difensiva dà un po' una mano, lo dico da ex centrocampista".

Giancarlo Marocchi definisce Rabiot un 'assente ingiustificato'

Non è la prima volta che Giancarlo Marocchi esprime dei giudizi poco lusinghieri nei confronti di Rabiot. La settimana scorsa, prima che si giocasse Bologna-Juventus, a Sky Sport ha definito il francese: "L'assente ingiustificato di questa stagione della Juventus".

Qualche settimana fa anche un altro ex juventino ha criticato negativamente le prestazioni del centrocampista transalpino. Paolo Di Canio ha ricordato, infatti, che finora Rabiot ha collezionato più di 20 presenze con la maglia della Juventus, ma non è mai riuscito a tirare in porta, e ovviamente non ha mai segnato un gol.

L'ex attaccante ritiene impensabile che un calciatore che gioca in quel ruolo non abbia la capacità di scoccare almeno una conclusione verso la porta avversaria.

Paratici difende Rabiot: 'È un grande giocatore'

Nonostante le perplessità di alcuni addetti ai lavori sulla prima stagione di Adrien Rabiot alla Juventus, la società torinese continua comunque a nutrire una certa fiducia nei suoi confronti.

La conferma è arrivata anche dal direttore sportivo bianconero Fabio Paratici che, nel pre-partita di Juventus-Lecce, ha spiegato che il giocatore sta avendo delle difficoltà a trovare la condizione ottimale perché viene da 6-7 mesi di inattività al Psg.

Paratici ha poi rispedito al mittente le indiscrezioni di mercato che vedevano una Juventus disposta a cedere il 25enne francese.

Il dirigente bianconero ha ricordato che c'è piena fiducia nelle potenzialità del calciatore, ribadendo che "è molto importante per noi per adesso e per la Juve del futuro".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!