Radja Nainggolan no, Diego Godin sì. Sarebbe stato questo l'esito del recente confronto tra Inter e cagliari sul mercato. Il presidente della squadra sarda Tommaso Giulini mercoledì 9 settembre si è recato nella sede del club milanese probabilmente per tentare di riportare in Sardegna il centrocampista belga, ma alla fine avrebbe trovato l'intesa per vestire di rossoblu Diego Godin. Il giocatore, dal canto suo, avrebbe accettato il trasferimento anche per una questione di cuore: la moglie, Sofia Herrera, è nata a Cagliari dove negli Anni '90 aveva giocato il padre José Oscar.

L'ex Atletico Madrid, dunque, dopo appena una stagione sarebbe pronto a dare il suo addio all'Inter.

Non è un mistero che il centrale uruguaiano non si sia ambientato al meglio nell'organico nerazzurro e che abbia sofferto soprattutto il metodo di gioco di Antonio Conte con la difesa a tre. In realtà, se nella prima parte dell'anno era finito spesso in panchina, superato dal giovane Bastoni nelle gerarchie del tecnico, nelle battute conclusive del 2019-2020 era riuscito a ritagliarsi uno spazio da titolare. Godin infatti era stato schierato con continuità in Europa League dove aveva anche segnato durante la finale persa contro il Siviglia.

Nonostante ciò, evidentemente Conte deve aver ribadito ai suoi dirigenti che avrebbe potuto fare a meno del 34enne sudamericano. Qualche settimana fa si era parlato di un interessamento del Rennes nei confronti del numero 2 nerazzurro ma, a quanto pare, alla fine sarebbe riuscita a spuntarla il Cagliari di Giulini.

Per i sardi si tratterebbe di un acquisto importante che garantirebbe una buona dose di esperienza ad una squadra che punta ad ottenere una salvezza tranquilla, nella speranza di riuscire ad inserirsi nella lotta per un posto in Europa League.

Godin dovrebbe andare a Cagliari a titolo gratuito

La formula del passaggio di Diego Godin al Cagliari sarebbe a titolo definitivo e gratuito.

L'Inter, dunque, sarebbe pronta a liberare il suo tesserato in anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto nel giugno del 2022. Questa soluzione permetterebbe al club del Gruppo Suning di risparmiare due anni di ingaggio, equivalenti a 5 milioni di euro per ogni stagione. Ricordiamo che il difensore dell'Uruguay era arrivato lo scorso anno a Milano a parametro zero al termine della sua lunga e fortunata esperienza all'Atletico Madrid.

Dopo aver messo nero su bianco il trasferimento di Godin al Cagliari, l'Inter potrebbe chiudere con il Parma la trattativa per Matteo Darmian. I nerazzurri sarebbero già d'accordo da un po' di tempo con la società emiliana per una cifra di che si aggirerebbe intorno ai 2,5 milioni di euro. L'ex Manchester United invece andrebbe a firmare un contratto quadriennale che gli garantirebbe uno stipendio di circa un milione e mezzo di euro a stagione.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!