La nuova avventura dell’Inter in Champions League comincerà mercoledì 21 ottobre a San Siro contro il Borussia Moenchengladbach, avversaria della prima giornata della fase a gironi. Come tutte le partite di Champions la gara sarà trasmessa in diretta tv su Sky e in diretta streaming su Sky Go.

Ma per la gioia di tutti i tifosi interisti non abbonati alla piattaforma Sky, Inter-Borussia Moenchengladbach sarà anche visibile in chiaro su Canale 5, e pertanto inoltre disponibile in diretta streaming su Mediaset Play. Calcio d'inizio alle 21.

Mister Conte sa bene quanto sia importante iniziare col piede giusto in questo gruppo B per nulla facile completato da Real Madrid e Shakhtar Donetsk.

Vidal e compagni scenderanno in campo tre giorni dopo il derby con il Milan per completare un primo momento topico della stagione nerazzurra.

Inter-Borussia Moenchengladbach

Nella scorsa stagione continentale l’Inter ha chiuso il girone al terzo posto alle spalle di Barcellona e Borussia Dortmund. Retrocessa in Europa League la squadra di Antonio Conte è poi arrivata fino alla finalissima di Colonia cedendo però al Siviglia. Nettamente più breve è stato invece il cammino europeo del M'Gladbach che, con il terzo posto dietro i turchi del Başakşehir e la Roma nel proprio girone di Europa League, è ben presto uscita dall’Europa.

Attualmente, in attesa del confronto di sabato al Borussia-Park contro il Wolfsburg, in Bundesliga la squadra allenata da Marco Rose prima della sosta ha battuto 3-1 il Colonia a domicilio centrando la prima vittoria in campionato dopo la sconfitta subita col Borussia Dortmund (3-0) all’esordio e il pareggio casalingo con l’Union Berlino (1-1).

Precedenti, il primo è diventato la ‘partita della lattina’

Due pareggi, e una vittoria per parte nei 4 precedenti della partita che sono dunque in perfetto equilibrio. Ma il bilancio è influenzato dalla prima sfida tra i due club, che risale all’ottobre del 1971 ed è una delle gare più celebri nella storia delle coppe europee, divenuta nota come ‘la partita della lattina’: andata degli ottavi di finale di Coppa dei Campioni edizione 1971-72, in Germania l’Inter campione d’Italia è travolta per 7 a 1 dalla squadra tedesca, ma la storica vittoria del Monchengladbach fu resa vana da una lattina vuota lanciata dagli spalti che colpì alla testa Boninsegna.

(Sotto un video sulla partita).

Ne seguì un gran parapiglia in campo e nella confusione del momento la latta sparì. Sandro Mazzola allora si fece passare una lattina di Coca-Cola da un tifoso italiano e la consegnò al direttore di gara spacciandola per l'oggetto contundente.

41 anni fa l’ultimo incrocio

Quella partita successivamente venne annullata e il ritorno a San Siro diventò di fatto l’andata, che la squadra nerazzurra allora allenata da Invernizzi vinse per 4 a 2, per poi pareggiare 0-0 nel confronto ripetuto in casa del Monchengladbach (si giocò a Berlino) con eroe della serata un giovane Ivano Bordon che parò di più e di tutto compreso un rigore. Quell’Inter arrivò poi fino in fondo, ma in finale si dovette arrendere all’Ajax di Johan Cruyff.

Non sono recenti nemmeno gli altri due incroci tra Inter e M'Gladbach, perché risalgono a ben 41 anni fa, sedicesimi di finale della Coppa Uefa 1979/80: 1-1 in Germania con gol nerazzurro di Altobelli, ma nel ritorno a Milano la squadra tedesca si impose per 3-2 ai tempi supplementari.

In quella stagione in semifinale del torneo arrivarono solo squadre tedesche e il Moenchengladbach fu alla fine beffato in finale dall’Eintracht Francoforte.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!