Non c'è pace per Antonio Conte che perde anche Romelu Lukaku. L'attaccante belga, a seguito di un risentimento muscolare all'adduttore della coscia sinistra rimediato dopo la gara di Kiev, non sarà disponibile nel match di sabato contro il Parma. A forte rischio anche la gara di martedì sera contro il Real Madrid. Un'assenza pesante per l'Inter, che in attacco ha gli uomini contati.

Indisponibile, oltre a Lukaku, sarà anche Sanchez, fuori per un problema muscolare, quindi Conte potrà contare solo su Lautaro Martinez, non al top della forma in questo periodo, e Pinamonti, che potrebbe fare il suo esordio da titolare in campionato (nel match col Genoa era entrato nel secondo tempo).

L'assenza di Lukaku è una brutta notizia per Antonio Conte, visto che il belga ha segnato finora il 50% delle reti nerazzurre.

Out Skriniar, ancora positivo al coronavirus

Un'altra brutta notizia per Antonio Conte è l'assenza di Milan Skriniar, che manca ad Appiano Gentile da ormai 23 giorni. Lo slovacco era risultato positivo alla Covid durante il ritiro con la Nazionale slovacca e ha trascorso la quarantena nel suo paese. Ora che è tornato a Milano, ha la possibilità di allenarsi, purché da solo.

Notizie positive invece sul fronte Gagliardini, il quale nelle scorse ore è tornato negativo alla Covid e dovrebbe essere quindi a disposizione per il match con il Parma. Nei giorni precedenti era risultato negativo anche Young, ritornato in campo nel match di Champions contro lo Shakhtar.

Inter-Parma, la probabile formazione: Vidal sarebbe in vantaggio su Eriksen

Inter-Parma si giocherà sabato 31 ottobre alle ore 18, gara valida per la sesta giornata di campionato. L'Inter è reduce dal pareggio contro lo Shakhtar in Champions e dalla vittoria per 0-2 a Marassi contro il Genoa. Il Parma, invece, viene dal 2-2 in extremis contro lo Spezia ma anche dal 3-1 in Coppa Italia contro il Pescara.

Da due partite la squadra di Conte non subisce goal, ma fa fatica in attacco a concretizzare le azioni pericolose.

Antonio Conte dovrebbe insistere ancora con il modulo che prevede il trequartista, che potrebbe essere Eriksen, anche se Vidal sarebbe in leggero vantaggio. Davanti alla difesa dovrebbe giocare il duo Barella-Brozovic. Sensi è ancora out e Gagliardini, appena tornato negativo a Covid, dovrebbe andare in panchina.

Sulla fascia potrebbe tornare Darmian, a dispetto di Young, schierato titolare nel match di martedì. In attacco, invece, coppia d'attacco obbligata con Lautaro e Pinamonti.

Probabile formazione Inter: Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Darmian, Barella, Brozovic, Perisic; Vidal (Eriksen); Lautaro, Pinamonti.

Segui la nostra pagina Facebook!