La sconfitta in Champions League contro il Barcellona per 0-2 ha messo in evidenza le difficoltà tecniche della Juventus di Andrea Pirlo, in particolar modo quelle del centrocampo. La deludente prestazione del duo Rabiot-Bentancur è stata probabilmente una delle cause della sconfitta bianconera. Nel post partita lo stesso Andrea Pirlo ha dichiarato che la mediana è formata da giovani. Secondo il tecnico, il centrocampo attuale della Juventus non è più quello formato da giocatori di livello internazionale come qualche stagione fa. Sull'argomento si è soffermato nel post partita di Juventus-Barcellona il giornalista di Sky Sport Paolo Condò.

Quest'ultimo ha dichiarato: "Credo che andasse rinforzato il centrocampo. So che Pirlo aveva chiesto a lungo Locatelli e credo che alla Juve servisse una mezzala di qualità come lui". Una frecciatina indiretta al direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici, che non è riuscito ad acquistare l'attuale mediano del Sassuolo. La richiesta della società emiliana (circa 40 milioni di euro) avrebbe portato la Juventus a non investire sul giocatore.

Il centrocampo della Juventus

Secondo molti addetti ai lavori il principale problema della Juventus attuale sarebbe la mancanza di qualità a centrocampo. Rabiot, Bentancur, Mckennie e Arthur Melo sono considerati tutti buoni giocatori ma non a livello dei campioni attualmente presenti nel panorama internazionale.

Non è un caso che la Juventus abbia provato a rinforzare la mediana in estate provando ad acquistare Locatelli del Sassuolo e Aouar del Lione. Entrambi però sono stati valutati molto dalle rispettive società e la crisi economica dovuta al coronavirus ha portato quindi la società bianconera ad evitare altri pesanti investimenti sul mercato.

Andrea Pirlo anche nel post Juve-Barcellona ha parlato di ricostruzione, anche se l'obiettivo rimane sempre quello di vincere competizioni importanti anche in questa stagione.

Il mercato della Juventus

La strategia di investire su giovani di qualità può essere produttiva a medio-lungo termine. Difficile possa dare risultati immediati, considerando che la concorrenza in Champions League ed in Serie A è di notevole livello.

Probabile quindi che possa arrivare, se non a gennaio, la prossima estate qualche rinforzo di esperienza che si vada ad integrare con la rosa bianconera. Si parla infatti di un interesse nei confronti di giocatori che vanno in scadenza di contratto a giugno 2021. Piacciono David Alaba del Bayern Monaco, Sergio Ramos del Real Madrid e Angel Di Maria del Paris Saint Germain. Tutto giocatori che potrebbero arrivare a parametro zero ma che hanno un costo d'ingaggio notevole.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!