Paulo Dybala e la Juventus, secondo il Corriere di Torino, sarebbero vicini all'intesa per il rinnovo. Il contratto della Joya è in scadenza nel giugno del 2022 e le trattative per prolungare il suo rapporto con i bianconeri stanno andando avanti ormai da alcuni mesi. Il club torinese avrebbe intenzione di puntare ancora sul suo numero 10 sia per il presente che per il futuro. Il calciatore in questo periodo ha dimostrato che la sua priorità è la Juventus anche quando le voci di mercato lo davano lontano da Torino.

La Joya resta a Torino

Dybala e la Juventus adesso sarebbero pronti a legarsi fino al 2025, stando alle indiscrezioni riportate dal sito ilbianconero.com.

La trattativa per il rinnovo sembra arrivata al suo punto di svolta. L’affare aveva rallentato nelle scorse settimane a causa della richiesta da oltre 10 milioni di stipendio annuo da parte del sudamericano. Tanti per i bianconeri che infatti durante il mercato hanno liberato spazio salariale con alcune cessioni, per esempio quelle di Douglas Costa e Pjanic che insieme arrivavano a guadagnare quasi 14 milioni. Operazioni che adesso permettono alla Juve di sedersi al tavolo con la giusta disponibilità economica.

Dopo la sosta per le Nazionali Dybala tornerà a Torino e potrebbe firmare il nuovo accordo che lo farà diventare il secondo giocatore più pagato in rosa dopo Cristiano Ronaldo. Il suo agente, insieme con la mamma del giocatore, sarebbe in Italia.

Dybala sarebbe pronto a rinnovare con la Juventus

Era l'estate del 2019 quando Paulo Dybala sembrava sul punto di lasciare la Juventus. All'epoca dei fatti, pare che il Tottenham avesse dichiarato la propria disponibilità a offrire 80 milioni di euro al club bianconero che sembra avesse dato anche il benestare alla trattativa.

In quel periodo l'allenatore della squadra torinese era Maurizio Sarri e si parlava di una probabile partenza di Dybala perché le sue caratteristiche non si sarebbero sposate appieno con il 4-3-3 del tecnico toscano. Inoltre il suo trasferimento in Inghilterra avrebbe contribuito a risanare i bilanci della società di Andrea Agnelli.

Il campione argentino però in quella circostanza avrebbe preferito restare alla Juventus, rifiutando quindi il corteggiamento degli Spurs e di tutte le altre squadre potenzialmente interessate a lui. I fatti gli hanno dato ragione, nell’ultima stagione è stato fondamentale per la conquista dello scudetto giocando al centro del tridente. Quel rifiuto ha cambiato la storia, adesso Paratici, Nedved e Agnelli non vorrebbero privarsi della Joya che con Pirlo spera di essere importante, e su questo punto avrebbe anche ricevuto delle rassicurazioni. Per l’allenatore nel nuovo 3-5-2 potrebbe essere utilizzato sia nella coppia offensiva che alle spalle dei due attaccanti.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!