La questione Lautaro Martinez in casa Inter si fa sempre più calda. Il numero 10 argentino fa parlare molto di sé nell'ultimo periodo, alla luce delle mancate prestazioni in campo con conseguente crisi di nervi. Sarà difficile per lui dimenticare il goal fallito a due passi dalla porta a Kiev contro lo Shakhtar, che avrebbe potuto regalare all'Inter la prima vittoria nel girone e un avvicinamento più sereno alla doppia sfida contro il Real Madrid. Ma errare è umano e dagli errori si impara a crescere migliorando giorno dopo giorno. Questo Lautaro lo sa. Lui è un ragazzo molto critico con se stesso, e lo si è visto a Marassi dove ha preso a pugni la panchina dopo la sostituzione.

A Kiev, invece, la sua faccia era un misto tra stupore e incredulità dopo l'occasione fallita, ma il club continua a scommettere su di lui.

Ha l'appoggio di allenatore e compagni e un periodo no può capitare a chiunque, basta solo sapersi rialzare. Anche perché il sereno in casa dell'argentino può tornare a breve. È già pronto, infatti, un rinnovo, secondo quanto riportato da Tuttosport. L'Inter vuole concludere l'accordo con la controparte entro novembre per permettere all'argentino di tornare a sorridere e ritrovare quella serenità che nell'ultimo periodo sta mancando a un giocatore tanto fondamentale per Antonio Conte.

Abidal su Lautaro: 'Mi piace, è tra i primi cinque-sei attaccanti al mondo'

L'Inter non può farsi sfuggire un giocatore come Lautaro Martinez. Per questo, da gennaio, la questione del rinnovo è stata posta sul tavolo dalla dirigenza nerazzurra.

Il Toro ha dato grandi segnali di crescita insieme al suo compagno in attacco Romelu Lukaku, per questo è stato spesso cercato anche dagli altri club europei come il Barcellona. Il d.s. del club catalno lo ha sempre definito come uno dei cinque-sei giocatori più forti al mondo e le offerte da parte della dirigenza blaugrana non sono mancate. L'argentino era al primo posto nella lista degli acquisti del Barca, ma la clausola di 111 milioni sul contratto non ha portato alla conclusione della trattativa.

In un periodo di forte crisi dovuto alla pandemia, nessun club potrebbe mai avvicinarsi a una cifra simile. Per questo l'Inter sta cercando di accelerare sul rinnovo.

Inter e Lautaro avanti insieme

Lautaro è giovanissimo e a soli 23 anni è già diventato un top player. Il merito è anche di Antonio Conte, che ha sempre creduto in lui. Il Toro non ha mai fatto pressione sulla società nonostante le insistenze del Barca.

Ha sempre dichiarato di voler restare a Milano e in nerazzurro, e ora tocca alla dirigenza dell'Inter offrirgli un contratto da top player: tra i 7,5 milioni richiesti dal giocatore e i 5 offerti dalla società, balla ancora qualcosa, ma le controparti lavorano per trovare presto un accordo e chiudere la trattativa entro novembre.

Segui la nostra pagina Facebook!