Martedì 27 ottobre alle ore 18:55 si giocherà Shakhtar Donetsk-Inter, partita valida per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League. Gli ucraini, nel turno inaugurale, hanno sconfitto il Real Madrid di Zidane in trasferta per 3-2 grazie alle reti di Tete, Solomon ed autogoal di Varane, a cui nulla hanno potuto le segnature di Modric e Vinicius Junior. I nerazzurri, al contempo, hanno esordito con un poco entusiasmante pareggio per 2-2 in casa col Borussia Mönchengladbach, con reti di Hofmann e Benesabain (su rigore) per i tedeschi e doppietta di Lukaku per i nerazzurri.

Le statistiche tra le due compagini durante gli unici tre match ufficiali disputati vedono l'Inter in vantaggio, essendo uscita vittoriosa dal campo da gioco in due occasioni, mentre un incontro è terminato in pareggio.

Shakhtar Donetsk: Tete, Marcos Antonio e Solomon a guidare la trequarti

Luis Castro e il suo Shakhtar Donetsk, reduci da una convincente vittoria coi Galacticos, si apprestano ad affrontare i nerazzurri consci che un'eventuale vittoria li avvicinerebbe molto agli ottavi della competizione. Per riuscire in tale intento, il tecnico portoghese potrebbe optare per il 4-2-3-1, con Trubin come estremo difensore. Gli interpreti difensivi dovrebbero essere Dodo e Korniienko che agiranno come terzini, mentre la coppia Khocholava-Bondar farà da schermo centrale. Sulla mediana sembrano esserci pochi dubbi sull'impiego dal primo minuto di Marlos e Maycon. A trequarti campo, invece, si punterà sulla qualità con Tete, Solomon e Marcos Antonio che avranno il fondamentale compito di fornire palle gol al vertice offensivo Dentinho.

Inter: ancora la 'Lu-La' in avanti

Mister Conte e la sua Inter, dopo il pareggio col M'Gladbach, dovranno gioco forza recuperare terreno nel girone B, soprattutto in ottica della doppia sfida col Real Madrid del 3 e 25 novembre. Per provare a vincere, l'allenatore pugliese potrebbe puntare sul 3-5-2, col capitano Handanovic a difesa dei pali.

Il terzetto arretrato sarà formato, con ogni probabilità, da Bastoni, De Vrij e D'Ambrosio, mentre Kolarov che, almeno inizialmente, dovrebbe accomodarsi in panchina. Gli interpreti in mezzo al campo, invece, saranno presumibilmente Hakimi e Young sulle fasce con Eriksen, Vidal e Barella che agiranno al centro.

Il tandem offensivo sarà, ancora una volta, affidato all'estro di Romelu Lukaku e Lautaro Martinez.

Le probabili formazioni di Shakhtar Donetsk-Inter:

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Trubin, Dodo, Khocholava, Bondar, Korniienko, Marlos, Maycon, Tete, Marcos Antonio, Solomon, Dentinho. Allenatore: Luis Castro.

Inter (3-5-2): Handanovic, D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni, Hakimi, Barella, Vidal, Eriksen, Young, Lukaku, Lautaro Martinez. Allenatore: Antonio Conte.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!