La sesta giornata di campionato è stata caratterizzata da diversi errori da parte degli arbitri. Sono quattro le partite che hanno fatto più discutere: Napoli-Sassuolo, Inter-Parma, Hellas Verona-Benevento e Torino-Lazio. Errori che però non hanno deciso il match del San Paolo mentre potrebbero aver influito sul risultato del match del Meazza, del Bentegodi e dell'Olimpico di Torino. La partita fra la squadra di Gattuso e quella di De Zerbi si è conclusa 2 a 0 per gli emiliani. Ci sono stati due episodi che hanno favorito i campani: un rigore non sanzionato per un fallo sul centrocampista del Sassuolo Traoré e la mancata doppia ammonizione (e quindi espulsione) per Manolas per fallo di mano.

Al Meazza invece l'errore grossolano dell'arbitro Piccinini ha riguardato la mancata sanzione per un fallo da rigore del difensore del Parma Balogh su Perisic in area di rigore emiliana. Spostandoci invece in Veneto, pesa ai fini del risultato finale un rigore non assegnato al Benevento contro l'Hellas Verona per un fallo del centrocampista Tameze su Caprari. Infine manca al Torino un fallo da rigore per fallo di Luiz Felipe su Verdi, inoltre non c'era il rigore per la squadra di Inzaghi realizzato poi da Immobile.

Milan e Inter aprono e chiudono la classifica dei 'favori' arbitrali'

Sommando gli errori prima menzionati con quelli delle precedenti giornate, il sito calciomercato.com ha stilato una classifica dei 'favori' arbitrali.

Il Milan è primo in Serie A ma anche nella classifica dei 'favori arbitrali'. La squadra di Pioli ha infatti un bilancio a favore di +2 con 3 favori contro 1 sfavore. Seguono sempre con un +2 Lazio, Benevento e Parma. Napoli, Crotone ed Hellas Verona hanno un bilancio di +1 di episodi a favore. Sono in pareggio fra errori e favori un nutrito gruppo di squadre, ovvero Juventus, Udinese, Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Genoa e Spezia.

In negativo (-1) troviamo Bologna e Sampdoria mentre Sassuolo, Torino e Roma sono a -2. Chiude la classifica con tre episodi contro e zero a favore l'Inter a -3.

Le prossime partite di Serie A

La sesta giornata di campionato è stata una di quelle più condizionate dagli errori arbitrali. Uno degli argomenti più discussi è stato soprattutto l'utilizzo del Var.

A Sky Calcio Club è stato ospite via Skype il designatore degli arbitri Rizzoli che ha confermato l'inserimento di una figura che possa confrontarsi direttamente con i dirigenti delle squadre di Serie A: si tratta dell'ex arbitro Rocchi. Una delle principali critiche mosse dal giornalista Sandro Piccinini agli arbitri è stata la mancata chiamata del Var per alcuni episodi, come nel caso del mancato rigore non assegnato all'Inter. Secondo il giornalista se l'arbitro avesse utilizzato il Var, avrebbe facilmente sanzionato l'evidente fallo da rigore.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!