L'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus continua ad essere un problema per l'Italia. Anche il mondo del calcio è stato 'travolto' dal virus, soprattutto dal punto di vista economico. Tante società da mesi a questa parte hanno rilevato diverse positività nella rosa di giocatori, sia per le prime squadre che per i settori giovanili. Dopo la conferma della positività del difensore dell'under 23 bianconera Raffaele Alcibiade, di recente la Juventus ha ufficializzato un altro caso riguardante un giocatore della Primavera bianconera. Non è stato reso noto il nome del giocatore risultato positivo anche perché minorenne.

Nel comunicato emesso dalla Juventus emerge come la società abbia adottato tutti i protocolli necessari ed ha posto in isolamento fiduciario i giocatori e staff tecnico. Non potranno più allenarsi e disputare le partite almeno momentaneamente. Fra l'altro tale decisione non inficia sul campionato Primavera in quanto il governo con il nuovo DPCM ha ufficializzato l'interruzione del campionato fino al 4 dicembre.

La positività del giocatore della Primavera arriva dopo quella del difensore Alcibiade

La Juventus quindi conferma un un nuovo caso di positività dopo Raffaele Alcibiade dell'under 23. Entrambi le squadre sono state poste in isolamento fiduciario e saranno monitorate costantemente dallo staff medico.

Questi nuovi casi seguono quelli che hanno riguardato la prima squadra un paio di settimane fa. A metà ottobre infatti sia il centrocampista Westo Mckennie che la punta Cristiano Ronaldo sono risultati positivi al tampone effettuato. Soprattutto il contagio del portoghese ha suscitato numerose polemiche, in riferimento ad un post su Instagram (poi cancellato) da parte di CR7.

Il portoghese non ha nascosto tutto il suo disappunto nel aver constatato la sua positività anche dopo dieci giorni dall'isolamento fiduciario che si effettua tradizionalmente da protocollo sanitario. Fatto che lo ha portato a saltare il match di Champions League contro il Barcellona, perso dalla Juventus per 2 a 0.

I recenti casi positivi in Serie A

Nelle ultime ore tiene banco la presunta positività di tre giocatori della Lazio dopo i tamponi effettuati in una struttura romana. I successivi test ad Avellino invece hanno riscontrato la negatività dei giocatori (si tratta di Strakosha, Immobile e Leiva). Altro caso positivo recente è quello della punta della Roma Edin Dzeko. La punta bosniaca lo ha ufficializzato sui suoi social confermando di stare bene e di essere asintomatico. Come da protocollo sanitario il giocatore dovrà effettuare dieci giorni di isolamento fiduciario.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!