Allo stadio Marassi di Genova è andata in scena la sfida di Serie A, valevole per la dodicesima giornata di andata, tra il Genoa e il Milan primo in classifica. Il risultato finale è stato di 2-2.

Il Milan rimane al primo posto in classifica con 28 punti, a più uno dall'Inter, mentre la squadra ligure si porta a quota 7 punti.

Le formazioni ufficiali del match

Genoa (3-5-2): 1 Perin, 13 Bani, 5 Goldaniga, 55 Masiello, 18 Ghiglione, 61 Shomurodov, 8 Lerager, 27 Sturaro, 88 Pellegrini, 23 Destro, 37 Pjaca. Allenatore: Rolando Maran.

Milan (4-2-3-1): 99 Donnarumma, 2 Calabria, 20 Kalulu Kyatengwa, 13 Romagnoli, 5 Dalot, 8 Tonali, 79 Kessie, 12 Rebic, 10 Calhanoglu, 7 Castillejo, 17 Leao.

Allenatore: Stefano Pioli.

Il Milan ha dovuto fare a meno anche in questa partita dell'attuale capocannoniere della serie A, lo svedese Zlatan Ibrahimovic ancora out per un infortunio muscolare alla coscia ed in fase di recupero: la convalescenza dovrebbe durare qualche altra giornata, per non correre ulteriori rischi nell'affrettare le tempistiche di guarigione, come comunicato dallo staff medico rossonero.

La cronaca del primo tempo

Nella prima frazione di gioco, la partita è piuttosto equilibrata; le due squadre si studiano e non si registrano particolari occasioni da goal o azioni promettenti. Parte subito forte col piede sull'acceleratore il Milan con due cross, prima con Hakan Calhanoglu al 2° minuto e poi con Ante Rebic al 4° minuto, ma entrambe le volte è bravo il portiere del Genoa Perin a bloccare nella prima circostanza e a respingere in calcio d'angolo nella seconda.

La partita si scalda dopo la mezz'ora. Occasionissima Genoa al minuto 36 grazie a un'azione individuale di Mattia Destro che sulla fascia destra fa tutto da solo, salta due avversari e arriva davanti all'estremo difensore milanista, ma spreca malamente, mirando il secondo palo con la palla che termina vicinissima al legno: resta immobile Donnarumma, che comunque non sarebbe potuto arrivarci.

Pochi minuti dopo ci pensa Ante Rebic a impensierire i padroni di casa: il numero 12 salta la difesa genoana, ma una volta arrivato dinanzi a Perin non riesce a batterlo: l'estremo difensore rossoblù è abile a deviare in calcio d'angolo.

La prima frazione di gioco termina dopo un minuto di recupero sullo score di 0-0.

La partita si sblocca nella seconda frazione di gioco

Nella ripresa la partita si sblocca a favore del Genoa dopo appena due minuti grazie a Mattia Destro, migliore in campo sino a questo momento, abile a insaccare a porta vuota il pallone, dopo un rimpallo che mette fuori gioco Donnarumma. Passano soltanto cinque minuti e ci pensa Davide Calabria a pareggiare i conti con un tiro dal limite, potente e preciso, che finisce nell'angolino basso alle spalle del numero 99 del Milan. I padroni di casa tornano in vantaggio al 60°, ancora una volta con Destro, che di testa batte il portiere avversario, su un cross al centro effettuato da Ghiglione. Il Milan non ci sta e velocizza il ritmo di gioco, riuscendo ad agguantare nuovamente il pareggio a sette minuti dal termine con la rete di Kalulu, bravo a staccare di testa su angolo di Romagnoli.

Dopo 5 minuti di recupero concessi da Orsato, la partita termina sul risultato di 2-2.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Genoa
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!