La Juventus in questi giorni sta facendo i conti con alcuni di casi di positività alla Covid-19. Il 4 e il 5 gennaio, Alex Sandro e Juan Cuadrado sono risultati positivi, mentre l'8 gennaio è stato il turno di Matthijs de Ligt. Adesso, la speranza in casa bianconera è che i tre giocatori si negativizzino il prima possibile. Alex Sandro e Juan Cuadrado potrebbero farcela per il 17 gennaio, giorno in cui la Juventus giocherà contro l'Inter. Mentre per Matthijs de Ligt i dieci giorni scadranno il 18 gennaio, dunque, un giorno dopo la sfida contro l'Inter. A meno di particolari sorprese, difficilmente l'olandese riuscirà ad essere disponibile per il match contro i nerazzurri.

La Juventus è in bolla

Dopo la riscontrata positività di Alex Sandro, Juan Cuadrado e Matthijs de Ligt, la Juventus si è messa in bolla. La società ha concordato con l'ASL che i giocatori possono stare nei loro domicili e si spostano solo per raggiungere il centro sportivo della Continassa. Dunque, la squadra non è fissa al JHotel ma chi vuole può comunque soggiornare presso l'albergo bianconero. Ma molti dei giocatori, però, hanno scelto come base il proprio domicilio. Il 10 gennaio la Juventus si ritroverà nuovamente al JTC per svolgere la rifinitura e poi la squadra resterà al JHotel in ritiro fino al fischio d'inizio della gara contro il Sassuolo. Nella seduta di domenica, Andrea Pirlo valuterà le condizioni di Alvaro Morata e farà le ultime prove di formazione.

Lo spagnolo il 9 gennaio si è allenato a parte ma sta meglio e contro il Sassuolo potrebbe andare in panchina. Questa è sicura un'ottima notizia per il tecnico bresciano.

Demiral forse sostituirà de Ligt

Andrea Pirlo, nel match contro il Sassuolo, sarà obbligato a fare qualche cambio uno di questi riguarderà la difesa dove non avrà a disposizione Matthijs de Ligt.

Il candidato numero uno per sostituirlo è Merih Demiral: il turco è favorito su Giorgio Chiellini. In conferenza stampa, il tecnico bresciano ha spiegato che il capitano della Juventus è un po' più indietro di condizione rispetto a Demiral. Inoltre, Andrea Pirlo nell'incontro con i media ha avuto parole di elogio per Federico Bernardeschi: "Sta bene, purtroppo mi dispiace non essere riuscito a farlo giocare con grande continuità".

Il tecnico della Juventus ha sottolineato che il suo numero 33 si sta allenando bene ed è un giocatore importante. Pirlo ha poi concluso rivelando che Bernardeshi avrà sicuramente le sue occasioni e darà una grossa mano alla squadra.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!