Napoli-Juventus è un partita di calcio sempre capace di rievocare emozioni e ricordi di formazioni gloriose. Allo stadio "Maradona", sabato 13 febbraio alle ore 18, va di scena una sfida inedita: si gioca infatti prima il match di ritorno, in attesa del recupero della gara di andata.

Napoli-Juventus, curiosità e analisi

I precedenti sono 148: la Juventus è uscita vincente in 69 occasioni contro le 32 del Napoli. Dei 32 successi ottenuti dal Napoli, ben 24 sono stati ottenuti fra le mura amiche; un dettaglio interessante, anche se il San Paolo (ora "Maradona") senza il trascinante calore dei tifosi napoletani sugli spalti non sarà lo stesso.

Tra le statistiche, la Juve non perde dallo scontro interno con l'Inter in Serie A di metà gennaio: da allora ha inanellato una serie di tre vittorie consecutive in Serie A e ottenuto l'accesso alla finale di Coppa Italia eliminando proprio l'Inter nella doppia sfida di semifinale.

Il Napoli, invece, non ha un ruolino altrettanto eccellente: una sola vittoria tra due sconfitte in Serie A nelle ultime tre giornate e l'eliminazione dalla Coppa Italia ad opera dell'Atalanta. Ancora, se è vero che nell'ultimo incontro casalingo ha piegato il Parma, negli ultimi tempi le mura amiche non hanno aiutato il Napoli a evitare sconfitte contro Sassuolo, Milan e perfino lo Spezia.

Recentemente c'è stata anche la vittoria della Juve sul Napoli nella Supercoppa Italiana (2-0).

Napoli-Juve: formazioni in emergenza

In questa sfida che odora di ultima spiaggia per Gattuso, il tecnico dei partenopei dovrà rinunciare a inserire nella formazione nomi importanti per la difesa, quali Manolas e Koulibaly, ma anche Hysaj, infortunatosi a Bergamo, in occasione della sconfitta con l'Atalanta in Coppa Italia. A centrocampo dovrà sicuramente rinunciare a Demme: in formazione sarà molto probabilmente Elmas deputato a cercare di recuperare palloni in mediana.

Sul fronte Juve, Pirlo dovrà rinunciare ancora a Dybala che non dovrebbe figurare nemmeno fra i convocati. Stessa sorte per Bonucci, fermato da un affaticamento muscolare. Fuori anche Arthur in mediana, nella formazione iniziale a centrocampo dovrebbero partire Rabiot, McKennie e Bentancur.

Napoli-Juventus, le probabili formazioni

La partita si gioca Stadio Maradona di Napoli, sabato 13 febbraio 2021 alle ore 18.

In casa Napoli nessuno squalificato, ma alle assenze pesanti in difesa cui accennavamo prima si aggiungono l'out di Mertens e Ghoulam da valutare. Questa la probabile formazione:

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Rrhamani, Mario Rui; Elmas, Bakayoko, Zielinsky; Lozano, Petagna, Insigne.

In casa Juve nessuno squalificato, ma Rabiot e Danilo diffidati complicano le scelte di Pirlo anche in vista delle assenze summenzionate. Questa la probabile formazione:

Juventus (3-5-2): Szczesny; De Ligt, Chiellini, Danilo; Cuadrado, McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Ronaldo, Morata.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!