Il direttore sportivo Fabio Paratici nel prepartita del match Juventus-Napoli ha confermato che in questo momento l'esigenza principale dei bianconeri è quella di pensare a lavorare per raggiungere gli ultimi obiettivi stagionali. Sarà quindi importante qualificarsi alla prossima Champions League e allo stesso tempo provare a vincere la Coppa Italia, con la finale prevista a maggio contro l'Atalanta. Il mese di maggio può essere importante anche per il futuro professionale di Paulo Dybala alla Juventus.

Secondo le ultime indiscrezioni di mercato, la società bianconera potrebbe decidere di incontrare il giocatore quando la stagione sarà praticamente conclusa.

Un eventuale rinnovo di contratto per l'argentino potrebbe passare infatti dalla qualificazione alla prossima Champions League. Con la certezza di avere più disponibilità economiche, la società bianconera avrebbe più tranquillità nel trattare l'eventuale prolungamento di contratto dell'argentino. Rimarrebbero però altre due ipotesi sul futuro professionale del giocatore. Potrebbe entrare in uno scambio di mercato con Mauro Icardi, oppure decidere di andare in scadenza di contratto a giugno 2022.

Possibile scambio di mercato Icardi-Dybala

Nel caso in cui non dovesse concretizzarsi il rinnovo di contratto, Paulo Dybala potrebbe lasciare la Juventus a fine stagione. D'altronde con un contratto in scadenza a giugno 2022 c'è il rischio che possa liberarsi a parametro zero alla fine della prossima stagione.

Per questo potrebbe essere inserito in uno scambio di mercato con Mauro Icardi. Il tecnico del Paris Saint Germain Mauricio Pochettino è un grande estimatore di Dybala, già nell'estate 2019 aveva provato a portarlo al Tottenham quando era alla guida tecnica della squadra inglese. L'eventuale scambio però deve essere avallato anche dal giocatore.

Il mercato della Juventus

Non solo Paulo Dybala. La Juventus in estate potrebbe cedere altri giocatori. La società bianconera vorrebbe infatti alleggerire il monte ingaggi così da attutire le spese e fronteggiare nel migliore modi la crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus. A rischiare la partenza infatti sono Alex Sandro (stipendio annuale da 5,5 milioni di euro), Bernardeschi (4 milioni di euro), Adrien Rabiot e Aaron Ramsey (sette milioni di euro l'uno).

Tutti giocatori che potrebbero garantire in caso di partenza un buon tesoretto da investire sul mercato. Si punterebbe infatti all'acquisto di un terzino sinistro, di un centrocampista di qualità e di una punta. Piacciono rispettivamente Robin Gosens dell'Atalanta, Manuel Locatelli del Sassuolo e Moise Kean dell'Everton (attualmente in prestito al Paris Saint Germain).

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!