Il recupero della ventottesima giornata tra Inter e Sassuolo finisce 2-1 per i padroni di casa grazie alle reti di Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. La squadra di Antonio Conte allunga così a +11 dal Milan, secondo in classifica e a +12 dalla Juventus, in terza posizionez a nove giornate dal termine del campionato. L’Inter dunque avanza a grandi passi verso lo scudetto, trofeo che manca nella Milano nerazzurra da 11 anni.

Dieci vittorie consecutive, meglio solo nel 2007

L'Inter con il successo contro il Sassuolo colleziona la decima vittoria consecutiva in Serie A nella stagione 2020/2021.

Le dieci vittorie sono il segno di una squadra ormai lanciata a tutta velocità verso uno scudetto meritato, merito di un allenatore capace di tenere il gruppo sempre sul pezzo, nonostante le turbolenze per le vicende societarie legate al futuro della proprietà Suning. I nerazzurri hanno iniziato il filotto vincente la prima giornata del girone di ritorno vincendo a San Siro per 4-0 contro il Benevento di Pippo Inzaghi, da allora l'Inter ha trionfato contro Fiorentina, Lazio, Milan, Genoa, Parma, Atalanta, Torino, Bologna e Sassuolo; collezionando 30 punti in dieci partite.

L’Inter non vinceva dieci gare di fila in campionato dal 2007, quando stabilì il record nella storia della Serie A a girone unico con 17 successi consecutivi, sigillando fin dall’inizio del campionato lo scudetto numero 15.

La striscia di Roberto Mancini iniziò all’ottava giornata con il 4-1 sul Livorno e venne interrotta solo 18 partite dopo dall’1-1 casalingo contro l’Udinese alla 26^ giornata.

Inter da record

L’Inter ha stabilito un nuovo record nella storia della Serie A dopo aver battuto il Sassuolo per 2-1. La squadra di Conte ha vinto tutte le prime 10 partite giocate in un girone di campionato.

Nessuna squadra ci era riuscita prima d’ora, da quando esistono i tre punti a vittoria.

Non a caso Antonio Conte è il miglior allenatore degli ultimi 25 anni in casa Inter se mettiamo a confronto la sua media punti con quella degli ultimi sette allenatori che si sono seduti sulla sua stessa panchina. Mister Conte, in un anno e mezzo a Milano, ha superato secondo questa statistica anche José Mourinho.

L'allenatore italiano ha una media punta di 2.28 punti a match, Mou ne faceva 2.18 a partita. Terzo Mancini: 2.01 punti a gara. Seguono Cuper (1.93 di media punti); Simoni (1.91), Spalletti (1.86) e Lippi (1.69).

L'Inter è anche l'unica squadra che nelle ultime 12 partite di campionato, non ha passato nemmeno un minuto in situazione di svantaggio. Per trovare l'ultima volta in cui la squadra si è trovata sotto è necessario scorrere il calendario sino allo scorso 10 gennaio, quando un gol di Mancini al 17° minuto portava la Roma in vantaggio sull'Inter per 1-0: la partita, poi, finì 2-2, e di lì in poi i nerazzurri non sarebbero più passati in svantaggio. Un risultato particolarmente positivo, se si considera che - nello stesso periodo, tra le altre rivali di alta classifica - l'Atalanta ha trascorso 166 minuti in svantaggio, il Napoli 245, la Juventus 140 e il Milan 228.

L'Inter, oltre ad avere la seconda miglior difesa del campionato (un gol in più subito rispetto alla Juventus) è anche la squadra che ha segnato più gol in campionato; sono ben 68 i gol messi a segno dai nerazzurri in 29 partita. Quasi la metà delle reti nerazzurre passa dalla coppia Lautaro-Lukaku, i due infatti hanno siglato ben 36 gol, diventando attualmente la seconda miglior coppia realizzativa in Europa, dietro soltanto a Lewandowski-Muller che è a quota 45. L’Inter dunque è sempre più vicina allo scudetto. Ormai è solo una questione di tempo: mancano 16 punti, cinque vittorie e un pareggio nelle ultime nove giornate, a patto che il Milan non sbagli più neanche un colpo, altrimenti per la squadra di Conte potrebbe bastare anche molto meno.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!