Uno dei grandi protagonisti dell'Inter in questa stagione è stato sicuramente Romelu Lukaku. Il centravanti belga sta trascinando i nerazzurri alla conquista dello scudetto e anche sabato è stato decisivo con il gol vittoria messo a segno contro il Bologna allo stadio Dall'Ara. Una conferma per l'attaccante, che anche l'anno scorso era stato decisivo portando la squadra di Antonio Conte al secondo posto in classifica, a un punto dalla Juventus campione d'Italia, e in finale di Europa League. Prestazioni che non sono passate inosservate e che hanno attirato l'attenzione dei top club europei, su tutti il Barcellona.

Barcellona su Lukaku

Sembra ormai noto l'interesse del Barcellona per Romelu Lukaku. I blaugrana hanno messo gli occhi sul centravanti dell'Inter per rinforzare il reparto avanzato, visto che la scorsa estate è andato via Luis Suarez senza essere sostituito e in estate potrebbe andare via anche Leo Messi, in scadenza di contratto.

Il tecnico dei catalani, Ronald Koeman, avrebbe fatto il suo nome ai dirigenti insieme a quello di Erling Haaland, mentre Lautaro Martinez sembra ormai essere uscito dai radar dopo averlo corteggiato a lungo per la scorsa estate. L'Inter, dal proprio canto, ha dichiarato Big Rom incedibile, così come successo con il Toro, visto che il futuro passa per i due attaccanti.

Dopo la conquista dello scudetto, d'altronde, l'obiettivo sarà quello di tornare competitivi anche in campo europeo, cosa che non succede da diverso tempo, come dimostrano le eliminazioni nella fase a gironi degli ultimi anni. Un patto scudetto, con i nerazzurri che ripartirebbero proprio da Antonio Conte e Romelu Lukaku la prossima stagione, con l'allenatore che aveva voluto fortemente l'attaccante al momento del suo arrivo, spingendo la società a fare un investimento pesante, da oltre 70 milioni di euro, per acquistarlo dal Manchester United.

Il no di Lukaku

La corte del Barcellona per Romelu Lukaku, come detto, ormai è nota. Ma l'attaccante non sembra essere scalfito da queste sirene di mercato e, anzi, avrebbe rispedito al mittente l'interesse dei blaugrana. La sua volontà, infatti, sarebbe quella di restare all'Inter dato il forte legame con l'ambiente nerazzurro e con il suo mentore, Antonio Conte.

I due sono legati a doppio filo e sembra difficile dividerli dato che il progetto del club meneghino li ha coinvolti a pieno. Tra l'altro, Suning sembra ben avviato a risolvere le questioni societarie e proprio per questo la rosa potrebbe essere rinforzata ulteriormente in estate, senza la cessione di big e con la partenza soltanto di quei giocatori fuori dal progetto, soprattutto quelli che attualmente sono in prestito.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!