Le ultime vittorie con Napoli e Genoa non hanno bloccato i rumor sul prossimo allenatore della Juventus. Andrea Pirlo sarebbe ancora in bilico e tutto dipenderebbe dal finale di stagione. Il quarto posto, che vale la qualificazione alla prossima Champions League, e la vittoria della Coppa Italia sarebbero gli obiettivi da centrare per l’ex Campione del Mondo per provare a tenersi stretta la panchina bianconera. La sensazione è che, fino a quando non si arriverà ai verdetti finale della stagione, il mister dovrà convivere con le voci di un suo allontanamento che la società per ora ha comunque escluso.

L’ombra di Allegri su Pirlo per la panchina della Juventus

Il candidato numero uno per la panchina della Juventus sarebbe Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese, che in bianconero ha vinto cinque scudetti arrivando anche due volte in finale di Champions League, è in ottimi rapporti con il presidente Andrea Agnelli. Il ritorno al passato è un’idea di cui tanto si è scritto in queste ultime settimane, ma oggi alcune testate giornalistiche, rivelano che Allegri avrebbe posto una condizione per il suo ritorno: l'allontanamento di Fabio Paratici e Pavel Nedved dalla società.

Secondo queste fonti il perché della possibile richiesta va cercato nel recente passato della Vecchia Signora. Sarebbero infatti stati i due dirigenti ad aver scelto di dare la panchina dei Campioni d'Italia a Sarri due estati fa.

Concorrenza per Massimiliano Allegri

Insomma secondo le ultime voci Allegri tornerebbe alla Juventus solo nel caso in cui Agnelli decidesse di rivoluzionare la società bianconera privandosi dei due uomini mercato. Ma questo non sarebbe l’unico ostacolo per il gran ritorno. Insieme alla Juve, ci sono anche altre squadre che vorrebbero dare la squadra in mano all’allenatore livornese sia tra i confini nazionali che all'estero.

La prima è una pista italiana che porta alla Roma che al termine della stagione potrebbe interrompere il proprio rapporto con Fonseca. La conquista della semifinale di Europa League, da giocare contro il Manchester United, non dovrebbe servire a ricucire un rapporto ormai deteriorato con i dirigenti giallorossi. Così i capitolini sognano Allegri, e sondano anche un altro ex bianconero come Maurizio Sarri.

La seconda squadra che sarebbe interessata a Massimiliano Allegri è il Bayern Monaco che piacerebbe ai bavaresi per la sua esperienza e quella duttilità che fa sempre comodo in squadre ricche di campioni. Il tecnico italiano andrebbe a prendere il posto di Flick che sarà con ogni probabilità il sostituto di Joachim Low sulla panchina della Nazionale maggiore tedesca dopo l’Europeo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!