La Juventus contro il Napoli ha ottenuto un'importante vittoria, che gli garantisce l'attuale terzo posto in classifica. Il distacco dal Napoli quinto è di tre punti, pochi se si considera che mancano ancora diverse partite alla fine del campionato. Nonostante questo, però, le indiscrezioni di mercato in merito ad un possibile esonero di Pirlo a fine stagione continuano ad essere alimentate da diversi giornali sportivi. Alcuni ipotizzano per l'attuale tecnico bianconero un ruolo da allenatore della Juventus Under 23, come era nelle previsioni iniziali per la società bianconera, con un possibile ritorno di Allegri sulla panchina della Juventus.

Il direttore sportivo Fabio Paratici nel pre-partita di Juventus-Napoli ha voluto però non affrontare l'argomento rimandando il discorso a fine stagione. Il dirigente ha sottolineato come tutti alla Juventus siano abituati alle pressioni: "Anche Pirlo è abituato alle pressioni, prima aveva responsabilità da giocatore, adesso da tecnico, le ha sempre gestite con carattere e personalità".

'In questo momento pensiamo solo a lavorare'

Ad una precisa domanda in merito alle voci di un possibile ritorno alla Juventus di Massimiliano Allegri dalla prossima stagione, Paratici ha dichiarato: "In questo momento pensiamo solo a lavorare e a fare il meglio possibile, non c'è nessun ragionamento oltre le partite, il resto lascia il tempo che trova".

Parole quindi che non smentiscono un cambio di panchina ma che invece rimandano eventuali discorsi a fine stagione. Attualmente è importante per la Juventus conquistare più punti possibili, come ha dichiarato lo stesso Paratici: "La Juventus pensa positivo, vuole arrivare fra le prime quattro". Paratici ha aggiunto: "In questo momento una mancata qualificazione alla prossima Champions League è una non ipotesi".

Stagione condizionata dai tanti impegni

Paratici si è poi soffermato sulla stagione della Juventus, sottolineando come sia stata condizionata anche dai tanti impegni della squadra bianconera fra gennaio e febbraio. Paratici ha poi aggiunto che la Juventus è convinta di avere una squadra forte. In merito invece all'ottima stagione dell'Inter, Paratici ha sottolineato che sicuramente la continuità nel progetto sportivo per la formazione nerazzurra è stata decisiva.

Conte è alla seconda stagione in nerazzurro, mentre ad esempio la Juventus nell'attuale stagione ha avviato un nuovo progetto sportivo con una rosa evidentemente ringiovanita.