E' diventato un vero video virale quello che riprende una ragazza che aggredisce pesantemente una sua coetanea nei pressi di una fermata dell'autobus di Bollate, comune di trentacinque mila abitanti a nord di Milano.

Alla base del pestaggio pare ci sia una motivazione passionale o legata a un gossip che sarebbe circolato tra i banchi di scuola. Si sente chiaramente che la malcapitata ragazza dice "non dirò nulla, non dico niente".

Tra una frase e l'altra chiede aiuto agli "amici".

Più chiaramente si sente il brusio dei ragazzi presenti che si comportano esattamente come spettatori della scena e uno di loro incita dicendo "dai dai, picchia più forte".

Il video è divenuto subito virale e può essere recuperato tramite la pagina face book di "Violenza Estrema" che ha cercato di dare aggiornamenti sulla cosa.

Il video è stato postato su diversi quotidiani nazionali divenendo oggetto delle indagini degli inquirenti che prenderanno provvedimenti nei confronti della ragazza in questione.

Mobilitazione da parte della rete che ha letteralmente invaso la pagina FB della colpevole con insulti e considerazioni molto pesanti. Non si esclude che si possa trattare di un profilo fasullo e come tale va tenuta in considerazione la sua irrilevanza ai fini della vicenda. E' polemica, invece, sul tema della sicurezza e delle tematiche sociali: nessuno dei presenti è intervenuto per mettere fine alla rissa ma molti si sono schierati a difesa della vittima su facebook.

Un comportamento controverso, strano e forse conveniente se ci pensiamo. Non ci resta che guardare il video e trarre le nostre personali deduzioni.

E tu che ne pensi di questa vicenda? Quali potrebbero essere le soluzioni per arginare la piaga del bullismo? Si tratta di una mancanza di educazione? Una perdita di valori?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto