Grave tragedia avvenuta in Grecia, precisamente a Salonicco, dove una donna, dell'età di 45 anni, ritenuta per un gravissimo errore morta, è stata sepolta ancora viva e vegeta, con la celebrazione di un normale funerale. Una volta concluso il funerale, i parenti della defunta hanno seppellito la bara nel cimitero di Peraia ed una volta terminata l tumulazione sono andati via dal cimitero. Poco tempo dopo l'avvenuta sepoltura, un addetto del camposanto ha sentito delle urla atroci, che invocavano aiuto, che provenivano proprio dalla tomba che era stata chiusa pochi istanti prima.

L'addetto che ha udito le urla ha chiamato immediatamente la polizia locale, che, appena arrivata sul luogo, ha fatto immediatamente riesumare la salma ma, purtroppo, ormai per la donna non c'era niente da fare ed è deceduta realmente questa volta per asfissia. Si è realizzato davvero l'incubo di molte persone: quello di essere dati per morti ed una volta sepolti svegliarsi sotto terra, senza avere più una via di scampo e nessuna possibilità reale di sopravvivere. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, avvenuta dalla polizia, la donna greca era entrata in un vero e proprio stato di morte apparente e, una volta uscita da questo stato e risvegliata sotto terra è deceduta per una mancanza di ossigeno.

Nel frattempo, la polizia ha aperto un'inchiesta e si è in attesa dei primi risultati dell'autopsia effettuata sul cadavere delle signora. Sempre la polizia locale afferma che la donna era sottoposta a delle cure presso una clinica privata di Salonicco. I medici curanti hanno immediatamente avvertito la famiglia della donna dell'avvenuto decesso e questi hanno, subito, provveduto a trasportare la salma nel luogo dove poi è stata seppellita.

I parenti della donna effettueranno una denuncia nei confronti dell'ospedale che ha emanato una nota di agenzia dove spiega che il decesso è avvenuto a causa di un cancro in fase terminale e che è stato confermato dall'elettrocardiogramma effettuato prima della sepoltura.

Segui la nostra pagina Facebook!