Terza decapitazione e terzo video diffuso dall'Isis. Dopo gli americani James Foley e Steven Sotloff, stavolta la terribile scure degli islamisti si è abbattuta su David Haines, operatore umanitario proveniente dalla Scozia. Nel filmato, gli uomini dell'Isis vengono ripresi mentre mostrano l'uccisione di un altro ostaggio che dalle immagini sembra avere proprio le fattezze di Haines, come riportato dal quotidiano britannico "The Guardian". Lo scozzese si trovava in Medio Oriente come operatore umanitario per portare aiuti in Siria tramite un'agenzia francese. Era stato rapito nel marzo del 2013, pochi giorni dopo essere arrivato nel Paese. Poco tempo fa, in occasione del video in cui veniva mostrata la decapitazione di Steven Sotloff, i jihadisti avevano minacciato di morte proprio Haines, e pare che abbiano mantenuto fede alla loro inquietante promessa. La famiglia del 44enne scozzese aveva lanciato un appello affinché i rapitori si mettessero in contatto con loro, ma dagli islamisti non era mai giunto alcun segno di apertura verso i parenti dell'operatore umanitario.

Dunque, un'altra barbara esecuzione ad opera dell'Isis che continua con queste uccisioni violente e con la diffusione dei video delle decapitazioni per avvisare e spaventare il mondo occidentale. E, stando alle rivelazioni di Habee Al Sadr, ambasciatore iracheno presso lo Stato del Vaticano, l'obiettivo principale degli islamisti sarebbe Papa FrancescoSecondo le informazioni in possesso dell'ambasciatore, il pontefice sarebbe finito nel mirino dei terroristi di Al Bagdadi che, se riuscissero davvero ad uccidere un simbolo della cristianità e del mondo occidentale quale il Santo Padre, diffonderebbero il terrore fra i propri nemici e il caos, nel quale si potrebbero intrufolare al meglio per compiere i loro attacchi terroristici. Al Sadr ha dichiarato di aver aggiornato il Vaticano sui rischi che in questo momento sta correndo il papa, poiché la Santa Sede si è apertamente schierata col governo iracheno che sta cercando di eliminare l'Isis.  

Segui la nostra pagina Facebook!